Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

L’impatto del Covid-19 sui diritti fondamentali dell’infanzia e dell’adolescenza

l’Edizione Speciale andrà in onda il 18 novembre a partire dalle ore 17:00 e si potrà seguire in diretta sui canali social e You Tube del “Faro” e in differita sulla home page della testata

Radio Faro TV – L’Italia e il mondo intero sta affrontando una crisi globale sanitaria e socioeconomica provocata dalla pandemia da Covid-19. In questa crisi, come in ogni crisi, una cosa è certa: i soggetti più vulnerabili sono anche quelli più esposti ai rischi e, l’impatto del Covid-19 sulle vite dei quasi 10 milioni di bambini e adolescenti italiani sarà molto pesante.

Durante il lockdown, le famiglie si sono ritrovate sole a dover far fronte a tutti i problemi che improvvisamente si sono presentati. Le porte delle case si sono chiuse e hanno lasciato fuori il mondo e, se da una parte la vicinanza forzata ha rafforzato i legami familiari, dall’altra ha fatto esplodere le situazioni conflittuali.

Gli effetti su bambini e ragazzi delle misure di isolamento per contenere l’espansione del coronavirus hanno aumentato il rischio di esposizione a nuove minacce per la loro sicurezza. In questa situazione è venuta meno anche la possibilità che un insegnante, un medico, un assistente sociale o un istruttore possano recepire i segnali di allarme.
Se i minori sono per definizione una categoria vulnerabile, la pandemia ha aggravato, in particolare, la situazione dei bambini disabili, di coloro che vivono in condizioni di povertà, di migranti, di minori la cui salute risulta già compromessa.

Una situazione, questa, che ha richiamato l’attenzione dell’Enoc, la Rete Europea dei Garanti per l’Infanzia e l’Adolescenza, della quale fa parte anche l’Autorità garante italiana che ha posto, in particolare, l’accento sui diritti a una corretta informazione, sulla prevenzione dei maltrattamenti e degli abusi intrafamiliari, sulle violenze di genere, sull’esclusione sociale e sulle separazione familiari conflittuali.

Il Gruppo di Lavoro per la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (Gruppo CRC) che ha l’obiettivo prioritario di preparare il Rapporto sull’attuazione della Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza in Italia, da sottoporre al Comitato ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza presso l’Alto Commissariato per i Diritti Umani delle Nazioni Unite, in occasione dell’Anniversario della Convenzione Onu, pubblica l’11° Rapporto di monitoraggio della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, sull’impatto della pandemia sui bambini e adolescenti che vivono in Italia.
La crisi ha portato alla luce, aggravandole e dilatandole, le criticità che il Gruppo CRC ha già rilevato da anni: l’assenza dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza nella cultura politico-amministrativa e nell’agenda politica e la mancanza di un coordinamento efficace in tale ambito.

Il Comitato ONU ha indicato in 11 punti le misure che gli Stati devono adottare in questa fase di emergenza a tutela e nel rispetto dei diritti delle persone di minore età. In particolare, a definire i servizi essenziali di protezione e a garantire che la didattica a distanza non aggravi disparità esistenti.

Si sottolinea, poi, come le misure restrittive, adottate legittimamente dagli Stati, al fine di proteggere la salute pubblica, debbano comunque ispirarsi al principio del superiore interesse del minore.
La necessità di tutelare il diritto alla salute contrastando l’emergenza sanitaria, infatti, non deve farci dimenticare gli altri diritti di cui sono titolari i minorenni, ed in particolare i quattro principi generali della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza: il diritto di non discriminazione, il diritto alla vita, alla sopravvivenza ed allo sviluppo, il superiore interesse del minore ed il diritto di partecipazione ed ascolto dei ragazzi/e in tutte le situazioni che li riguardano.

Anche per i Comuni è più difficile, in questa situazione, adempiere al proprio obbligo di attuazione della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza ma, essi rappresentano la comunità e il contesto di vita diretto dei bambini e degli adolescenti, e le Amministrazioni hanno grandi responsabilità nell’ambito della loro tutela. Quindi, è fondamentale che le strategie per arginare le conseguenze economiche e sociali della pandemia di Covid-19 includano anche misure specifiche rivolte ai minorenni. Come è altrettanto importante, che si mettano a disposizione strumenti specifici per garantirne la protezione e i diritti.

Il tema dell’impatto dell’emergenza sanitaria e socioeconomica sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, nel trentennale dell’Anniversario della Convenzione Onu, sarà, quindi, al centro dell’Edizione Speciale del 18 novembre, che andrà in onda a partire dalle ore 17:00 e che si potrà seguire in diretta sui canali social e You Tube del “Faro” e in differita sugli stessi canali e sulla home page della testata.

Ma saranno tanti e diversi gli argomenti che verranno affrontati nel corso del programma, condotto dal direttore responsabile Angelo Perfetti e  dal direttore editoriale Vincenzo Taurino che parteciperà anche in qualità di sociologo (esperto dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza) e presidente dell’Associazione “Io, Noi”, che si avvarranno del contributo di: Arianna Saulini, coordinatrice e portavoce del Gruppo CRC e Advocacy Manager Save the Children; Gabriella Falcicchio, pedagogista e Ricercatrice presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Bari, Dipartimento di Scienze Pedagogiche e Didattiche, Responsabile del Centro Territoriale Pugliese del Movimento Nonviolento; Luca Di Sciullo, Filosofo e Direttore del Centro Studi Idos.

Clicca qui per seguire la diretta su FB dell’Edizione Speciale
Clicca qui per seguire la diretta su You Tube dell’Edizione Speciale

“Radio Faro Tv” è una nuova sfida, che si aggiunge alle molteplici iniziative che “Il Faro” ha messo in campo nell’ultimo anno per raccontare l’attualità e dare voce ed essere al servizio delle comunità e delle città del Litorale Laziale. Clicca qui per accedere al palinsesto

“Radio Faro Tv”: la nuova sfida del Faro online