Seguici su

Cerca nel sito

Latina, sei arresti in sette giorni: tre sono per maltrattamenti e stalking

L'esito delle attività svolte da 210 equipaggi della Polizia di Stato e da 6 unità del Reparto Prevenzione Crimine Lazio

Dal 15 al 21 novembre scorso la Questura di Latina ha messo in campo oltre 210 equipaggi della Polizia di Stato, cui si sono aggiunte anche 6 unità del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, che hanno permesso di identificare, nel corso di 99 posti di blocco, 1282 persone, controllate 535 veicoli ed elevare 151 contravvenzioni per violazioni al codice della strada, con il ritiro di 9 carte di circolazione e 5 patenti.

Sono state arrestate 6 persone mentre sono 14 le persone denunciate in stato di libertà all’autorità giudiziaria.

In particolare:
Domenica 15 novembre i poliziotti del Commissariato Formia hanno arrestato un uomo per furto aggravato, in quanto aveva sottratto il portafogli ad un cliente di un bar, approfittando della sua distrazione.

Martedì 17 novembre la squadra Mobile, ha dato esecuzione ad una ordinanza di carcerazione in regime di arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Latina, per il reato di maltrattamenti in famiglia, nei confronti didi un uomo di Latina.

Mercoledì 18 novembre personale della squadra Volante di Latina ha arrestato, in concorso tra loro, due cittadini marocchini, clandestini resisi responsabili di rapina aggravata, tentato furto e resistenza a pubblico ufficiale ai danni di due cittadini anziani di Latina.

Nella stessa giornata la squadra volate, ha tratto in arresto un cittadino di Latina per i reati di evasione, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale e atti persecutori.

Il Commissariato di Cisterna ha dato esecuzione ad un mandato di arresto Internazionale emesso dall’autorità giudiziaria rumena, hanno arrestato un cittadino rumeno per i reati di truffa e falsificazione di documenti.

Mercoledì 18 novembre personale del Commissariato di Fondi denunciava in stato di libertà, cittadino albanese, per violazione della legge sull’Immigrazione e denunciava inoltre, cittadino italiano, per danneggiamento di programmi informatici, accesso abusivo ad un sistema informatico, frode informatica e sostituzione di persona.

Infine, nella stessa giornata, personale della squadra Volante, denunciava in stato di libertà un cittadino rumeno, per il reato di furto.

Giovedì 19 novembre personale del Commissariato Cisterna denunciava in stato di libertà per i reati di false dichiarazioni, resistenza a pubblico ufficiale e favoreggiamento personale.

Personale del Commissariato Fondi denunciata in stato di libertà due uomini per il reato di molestia e disturbo alle persone.

Venerdì 20 novembre personale del Commissariato Formia, ha dato esecuzione ad una misura cautelare degli arresti domiciliari del Tribunale di Chieti nei confronti di un uomo per il reato di sequestro di persona, maltrattamenti in famiglia e stalking.

Sabato 21 novembre la squadra Mobile, ha dato esecuzione ad una misura di custodia cautelare in carcere per il reato di atti persecutori, nei confronti di un cittadino tunisino regolare sul territorio nazionale.

Sempre la squadra Mobile, ha dato esecuzione a un’ordinanza di divieto di avvicinamento emessa dal Tribunale di Latina nei confronti di un cittadino di Latina per il reato di maltrattamenti in famiglia.

La Divisione della Polizia amministrativa, Sociale e dell’Immigrazione, ha emesso 3 provvedimenti di espulsione, nei confronti di altrettanti cittadini extracomunitari.

Con quest’ultimi provvedimenti il numero di espulsione dall’inizio dell’anno sale a 378.
Di questi 32 risultati gravati da precedenti penali per aver commesso reati contro il patrimonio, contro la persona e in materia di stupefacenti e 15 sono stati accompagnati e trattenuti in centri di permanenza.

Risultano invece in numero di 41 le revoche o rifiuti di Rilascio e Rinnovo di Permessi di Soggiorno ad extracomunitari per aver commesso reati gravi contro il patrimonio, la persona e in materia di stupefacenti.

(Il Faro online)