Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Usa, Trump non si arrende: “Il vaccino contro il Covid-19 è merito mio, non di Biden”

E il Presidente degli Stati Uniti torna a parlare "voti fraudolenti" e "schede false", sufficienti per "capovolgere facilmente l'elezione"

Washington – Elezioni e vaccino Covid al centro della nuova raffica di tweet di Donald Trump. Non si placa infatti la rabbia del Presidente degli Usa, che attacca ancora via social lo sfidante in attesa dell’esito dei ricorsi presentati dal suo team, puntando il dito contro un voto che giudica senza mezzi termini un “disastro fraudolento”.

Non hanno mai pensato che un vaccino potesse essere fatto così presto ma non preoccupatevi, cercheranno di dare il merito a Biden!” ‘cinguetta’, aggiungendo: “Perché Joe Biden sta formando così rapidamente un gabinetto quando i miei investigatori hanno trovato centinaia di migliaia di voti fraudolenti, sufficienti per ‘ribaltare’ almeno quattro Stati, cosa che è a sua volta più che sufficiente per vincere le elezioni? Si spera che i tribunali e/o le legislature abbiano il coraggio di fare ciò che deve essere fatto per mantenere l’integrità delle nostre elezioni e degli stessi Stati Uniti d’America. Il mondo sta guardando!”.

Trump avanza quindi nuovamente il sospetto su “schede false, votazioni di persone morte”, mentre parla di “centinaia di migliaia di voti espressi in cui, agli osservatori repubblicani non era permesso ‘guardare’ nemmeno nelle stanze di conteggio”. “Non posso accettare – spiega quindi in un tweet successivo – i risultati di un’elezione con centinaia di migliaia di voti fraudolenti, sufficienti per capovolgere facilmente l’elezione”.

(fonte: Adnkronos)