Seguici su

Cerca nel sito

Impianti sportivi su un terreno privato: Il Tar fa saltare il progetto del Comune di Latina

La società proprietaria dell'appezzamento ha chiesto e ottenuto l'annullamento del provvedimento comunale

Latina – Il Comune di Latina aveva acquisito a titolo gratuito un appezzamento di terreno per realizzarvi impianti sportivi. Di tutta risposta la società proprietaria dell’appezzamento ha presentato ricorso al Tribunale regionale amministrativo di Latina per chiedere l’annullamento del provvedimento con cui l’amministrazione comunale aveva disposto l’acquisizione del lotto. E il giudice amministrativo del capoluogo pontino ha accolto la richiesta della società ricorrente e ha annullato l’atto dell’amministrazione comunale.

In particolare la ricorrente risulta proprietaria di un terreno di 21mila e 110 metri quadrati di estensione. Sul quell’appezzamento sono stati costruiti diversi manufatti abusivi che occupano quasi 5mila metri quadrati del lotto in questione, pertanto l’amministrazione locale riteneva di poter sanzionare la società titolare acquisendone la proprietà.

Il collegio giudicante ha, però, accolto le motivazioni della società che ha specificato di essere estranea a quegli abusi e quindi non doveva risponderne direttamente.

In conclusione il giudice amministrativo ha formulato sentenza di accoglimento dell’istanza della ricorrente annullando il provvedimento di acquisizione del fondo dell’amministrazione comunale, condannando inoltre quest’ultima al pagamento delle spese processuali.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Latina
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Latina