Seguici su

Cerca nel sito

Covid-19, Diego Gianella esce dal coma: “Ho resistito ed ho vinto”

"È stata dura, durante il coma sognavo tanto. I sogni più o meno mi parlavano di resistenza, io ho resistito ed ho vinto. Sono vivo"

Ostia – “Diego 4 – Covid 0. Scrivo solo ora perché dopo svegliato dal coma non riuscivo nemmeno a muovere le dita.  È stata dura, durante il coma sognavo tanto. I sogni più o meno mi parlavano di resistenza, io ho resistito ed ho vinto. Sono vivo“.

Inizia così il posto pubblicato sulla pagina Facebook de “Casa Clandestina”, il messaggio firmato da Diego Gianella, il 31enne di Ostia ricoverato da più di un mese all’Istituto Lazzaro Spallanzani di Roma a causa del Covid-19 (leggi qui).

Mi avete scritto in millemila, ho visto i messaggi ma non riuscivo a rispondere, ed insieme alla mia famiglia mi avete dato tanta forza ed energia per farmi svegliare – prosegue -. Ora voglio sbrigarmi e rimettermi, perché ci sta tanto da fare, ho voglia di rivedervi, di tornare alla Casa Clandestina ed aiutare in questo periodo di enorme difficoltà”.

Poi, un piccolo sfogo: “Non voglio nemmeno fare una parentesi su chi dice che sono stato alla casa con la febbre, ed il fatto che non ci siano stati focolai ne è la prova. Al primo sintomo me ne sono stato a letto. Sono felice di essere vivo, quindi dovrete sopportarmi ancora, poi non vedo l ora di abbracciare le persone che amo una volta uscito da qui. Un abbraccione, grazie dei messaggi e per sostenere la Casa Clandestina”.

Diego Gianella gestisce il pub di Ostia denominato “Casa Clandestina”, che è uno dei punti d’aggregazione per i più giovani e non del litorale. E’ conosciuto nel territorio lidense, poiché risulta molto attivo nelle attività di volontariato locale e soprattutto si era candidato alle ultime amministrative del X Municipio con la lista “Laboratorio Civico X” per il candidato presidente Franco De Donno .

Gianella è noto soprattutto tra i più giovani del litorale, considerato come nel pub che gestisce in più occasioni ha svolto attività culturali d’interesse per i ragazzi e soprattutto tanti eventi legati all’intrattenimento serale per le fasce d’età under 30. Da sottolineare anche il suo impegno verso i più bisognosi del territorio, considerata la sua collaborazione con la struttura della Caritas di Ostia: personalmente portava pasti caldi con il suo camper stillizzato, diventando un punto di riferimento per queste persone bisognose.