Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Il Comune di Terracina estende le concessioni demaniali fino al 2033

La decisione dell'amministrazione comunale arriva con determina dirigenziale

Terracina – Il Comune pubblica la determina dirigenziale sull’estensione delle concessioni balneari fino al 2033. Il sindaco Roberta Ludovica Tintari e assessore al Demanio e al Turismo Barbara Cerilli sottolineano: “E’ stato un lavoro enorme dovuto all’incertezza normativa. Convinti di aver reso un buon servizio all’economia della città e alle famiglie che traggono sostentamento dal settore”.

Il Comune di Terracina ha pubblicato la determina con cui si dà seguito alla delibera di Giunta del 29 aprile scorso riguardante l’estensione delle concessioni balneari.

Il percorso è stato tortuoso a causa dei numerosi conflitti, ancora in corso, tra normativa europea, nazionale e regionale”. Fanno sapere dal Palazzo comunale di Terracina.

La determina comunale – spiegano ulteriormente – ha tenuto in considerazione alcuni fattori decisivi: innanzitutto la legge numero 145 del 30 dicembre 2018 (Legge di Bilancio 2019) che estende fino al 2033 le concessioni balneari attualmente vigenti; quindi la nota esplicativa del 9 aprile 2019 della Regione Lazio, ente delegato dallo Stato alla gestione del litorale, che ha fatto pervenire gli orientamenti interpretativi della legge 145/2018 suffragandone la validità dell’estensione fino al 2033.

C’è poi la legge numero 77 del 2020 che sancisce, ai fini del contenimento dei danni dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, la sospensione dei procedimenti amministrativi volti alla nuova assegnazione delle concessioni demaniali marittime o alla riacquisizione al patrimonio pubblico delle aree demaniali, sino al termine previsto dalla legge 145/2018; infine, l’assenza, ad oggi, di procedure d’infrazione dell’Unione Europea nei confronti dell’Italia in relazione alla emanazione della legge 145/2018, oggetto di discussione in sede europea per un presunto conflitto con la cosiddetta Direttiva Bolkestein che prevedrebbe (il condizionale è d’obbligo perchè non è ancora del tutto chiaro se riguarda anche le concessioni balneari o meno) la messa a bando delle concessioni”.

Il sindaco Tintari esprime “soddisfazione per un lavoro difficile e molto complesso dovuto al sovrapporsi di norme tra livelli governativi diversi. Ringrazio gli uffici e mi auguro che questa decisione contribuisca a dare maggiori certezze ad un settore fondamentale della nostra economia”.

L’assessore al Demanio e Turismo Barbara Cerilli afferma: “Siamo convinti di aver reso un buon servizio ad una categoria importantissima di imprenditori di Terracina, a tutto il comparto del turismo, all’economia cittadina e alle tante famiglie che traggono sostentamento dal settore e dal suo indotto”.

Per la domanda di estensione, allegata alla determina, non c’è una scadenza, ma va presentata prima possibile per evitare ritardi e consentire la soluzione di eventuali problemi.

La domanda è scaricabile al seguente link:
http://portaledeiservizi.comune.terracina.lt.it/openweb/albo/albo_dettagli_full.php?id=18857&CSRF=ddd4d5ef3efb6bdf69b5688130e7f7ef

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Terracina
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Terracina