Seguici su

Cerca nel sito

Nettuno, il Comune avvia la procedura per acquisire i beni confiscati alla mafia

Il Sindaco: "Parte di questo patrimonio sarà destinato all’edilizia popolare e puntiamo anche ad organizzare nuovi spazi, che siano adeguati e definitivi, da destinare alle associazioni sociali e culturali"

Nettuno – Il Comune di Nettuno ha dato il via alla procedura per acquisire al patrimonio comunale i beni confiscati sul territorio nell’ambito dell’operazione “Domus Aurea” portata avanti dalla Guardia di Finanza.

“Si tratta di beni per un valore di circa 12 milioni di euro – spiega il Sindaco Alessandro Coppola – ho già dato mandato agli uffici di avviare tutte le procedure necessarie per acquisire a Patrimonio comunale questi beni confiscati che è nostra intenzione valorizzare e mettere a disposizione delle fasce più deboli della popolazione.

Parte di questo patrimonio sarà destinato all’edilizia popolare e puntiamo anche ad organizzare nuovi spazi, che siano adeguati e definitivi, da destinare alle associazioni sociali e culturali che svolgevano le loro attività presso l’Ex Divina Provvidenza e alle associazioni di volontariato del territorio. Ringrazio sentitamente per il lavoro svolto la Guardia di Finanza nella persona dell’ex Comandante Lalli e dell’attuale Comandante Di Napoli per il servizio reso alla collettività grazie alla loro attività”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Nettuno
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Nettuno