Seguici su

Cerca nel sito

Roma, allestisce in casa una “boutique” di griffe false: denunciata foto

Nell'abitazione della donna sono stati trovati oltre 600 pezzi imitanti i modelli di famose griffe, con prezzi che oscillavano tra i 500 ed i 2000 ad articolo

Roma – Aveva allestito una vera “boutique del falso” nella sua abitazione di corso Francia una cinquantenne romana, trovata in possesso di oltre 600 pezzi imitanti i modelli di famose griffe dai Finanzieri del Comando Provinciale della Capitale.

L’andirivieni di persone nei pressi di una palazzina ha attirato l’attenzione dei militari dei militari del 3° Nucleo Operativo Metropolitano che, una volta acquisiti sufficienti indizi, hanno deciso di perquisire l’appartamento della donna rinvenendo borse, cinture e portafogli recanti i marchi Gucci, Fendi, Hermes, Chanel, Bottega Veneta e Balenciaga, oltre a diversi campionari e a un “brogliaccio” in cui erano annotati gli importi degli incassi, che oscillavano tra i 500 ed i 2000 euro per ciascun articolo.

La donna dovrà rispondere all’Autorità Giudiziaria di Roma dei reati di detenzione di merce contraffatta e ricettazione. Sono in corso accertamenti volti a dimensionare il giro d’affari e ad individuare i canali di approvvigionamento della merce.

L’operazione rientra nel più ampio dispositivo messo in campo dalla Guardia di Finanza di Roma per il contrasto alla “filiera del falso” nelle sue varie declinazioni, a tutela degli operatori economici in regola e dei cittadini onesti.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Roma Città Metropolitana
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram sulle notizie dall’Italia e dal mondo