Seguici su

Cerca nel sito

Scoperta una centrale dello spaccio ad Acilia: arrestato pusher 37enne

L’approfondita perquisizione della casa ha permesso ai carabinieri di rinvenire quasi 5 kg di droga di vario genere

Roma – I Carabinieri della Stazione di Acilia da alcuni giorni tenevano sotto controllo l’abitazione di un disoccupato 37enne, con precedenti penali. Tutto è partito dai singolari movimenti dell’uomo, notati dai militari durante vari servizi perlustrativi.

Lo scorso pomeriggio, i Carabinieri hanno deciso di vederci chiaro, monitorando dall’esterno il singolare andirivieni del sospettato che, con insolita frequenza e senza un apparente valido motivo, entrava ed usciva continuamente dalla propria abitazione.

Insospettiti dal comportamento dell’uomo, i Carabinieri hanno così deciso sottoporlo ad un accurato controllo, organizzando un blitz nel momento più propizio.

I militari hanno trovato all’interno dell’appartamento del 37enne molteplici dosi di marijuana, nonché un abnorme quantità di materiale normalmente utilizzato per confezionare la droga.

È stato anche tale ritrovamento, alla luce della sproporzione fra lo stupefacente rinvenuto ed il restante materiale necessario per la sua “lavorazione”, che ha rafforzato nei Carabinieri il dubbio che il malfattore nascondesse ben altro.

Infatti, l’approfondita perquisizione della casa ha così permesso ai militari di rinvenire e sequestrare ulteriori quasi 5 kg di droga di vario genere, già suddivisa in dosi e pronta per essere commercializzata probabilmente sul litorale lidense. Il pusher è finito immediatamente in manette e la droga, unitamente al restante materiale, è stato sequestrato.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Roma Città Metropolitana
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram sulle notizie dall’Italia e dal mondo