Seguici su

Cerca nel sito

Mancato rinnovo delle concessioni agli impianti ittici, il M5S di Formia si congratula con la Giunta Villa

L'Esecutivo formiano ha negato la proroga per ulteriori 15 anni a partire dal prossimo 1 gennaio

Formia – “Per almeno dodici anni il centrosinistra cittadino ha giustamente chiesto il rispetto dell’Area Sensibile del Golfo e la delocalizzazione degli impianti ittici e di mitili e, poi, quando finalmente un Sindaco e una Giunta comunale si sono presi il coraggio politico di assumere una decisione, di negare la proroga di cinque concessioni per ulteriori 15 anni a partire dal prossimo 1 gennaio, nemmeno gli inviano i complimenti, quasi non li riguardasse più”.

Gli attivisti del gruppo di Formia 5 Stelle commentano la decisione della Giunta Villa di non rinnovare le concessioni a cinque impianti ittici e di mitilicoltura che ricadono nel demanio marittimo comunale e nello specchio acqueo antistante il golfo di Formia.

“Gliene diamo atto noi e – dicono gli esponenti pentastellati formiani – tanti formiani onesti che sul futuro ambientale di questa città, in quanto a coerenza non hanno mai mancato, né ne hanno fatto argomento di scambio semmai di sincera battaglia politica: grazie Sindaca Villa.

A lei e alla sua Giunta. Era ora. Auspichiamo anche il suo prestigioso omologo gaetano proceda, ribadendo una linea comune nel Golfo all’insegna del rispetto della legalità e dell’ambiente, contro le tre concessioni che ricadono nelle sue competenze, già definite ‘fortemente impattanti’ e che ‘occupano abusivamente zone di demanio marittimo’ dal Commissario prefettizio che l’ha preceduta a Formia.

E che proprio perché tali, ci auguriamo non siano ritenute degne di rientrare nella normativa regionale appena rivisitata e che prevede, entro diciotto mesi, l’emanazione da parte della Giunta regionale di una Carta regionale delle aree idonee e non alla realizzazione e permanenza di questo tipo di impianti. Un emendamento, voluto e votato dal Pd, che a sentire il Consigliere regionale che l’ha promosso non andrà a sanare quanto auspichiamo sia ora trasferito off-shore in tempi certi, così restituendo entro la prossima stagione estiva ai cittadini e all’imprenditoria di Formia la dignità del proprio mare”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Formia
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Formia