Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Si nasconde tra i senzatetto di Latina per evitare l’arresto per omicidio

Il 39enne arrestato dalla Polizia deve espiare una condanna a 4 anni e 2 mesi di reclusione

Più informazioni su

Latina – Probabilmente ha pensato che a nessuno sarebbe venuto in mente di cercarlo tra i senza tetto del comune di Latina, ma evidentemente ha fatto male i suoi calcoli un 43enne cittadino tunisino, ricercato dal 2015 perché gravato da una sentenza definitiva di condanna per tentato omicidio emessa nei suoi confronti dalla Corte di Assise di Ancona.

L’uomo infatti è stato rintracciato dai poliziotti della squadra Volante presso l’hotel “Excelsior” di Latina Scalo, dove il comune ha fatto trasferire gran parte dei clochard che solitamente vengono assistiti presso il dormitorio di viale XXIV Maggio, tra i quali vi era proprio lo straniero ricercato.

Lo straniero, che deve espiare una condanna a 4 anni e 2 mesi di reclusione, nel 2002 si rese responsabile di tentato omicidio ai danni di un connazionale nel corso di una lite scaturita per futili motivi, colpendolo gravemente al torace.

Gli agenti, avuta notizia che l’uomo potesse aver trovato rifugio in questo capoluogo, hanno dato avvio ad una febbrile attività di indagine e, in poco tempo, sono riusciti ad individuarlo presso la suddetta struttura alberghiera.

Nel pieno rispetto delle misure precauzionali originate dalla grave emergenza epidemiologica i poliziotti, con uno stratagemma, hanno catturato l’uomo in piena sicurezza, ponendolo a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Latina
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Latina

Più informazioni su