Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

“#MangiAmoSperlonga”: l’hashtag per vivere il borgo anche a pranzo

Il consorzio invita gli utenti a cambiare abitudini nel rispetto della normativa anti-Covid

Sperlonga – “Un pranzo e una passeggiata con shopping vista mare: cosa c’è di meglio? Visto che centri commerciali, ristoranti e bar sono chiusi di sera a causa del lockdown, perché non approfittare di queste belle giornate anche per supportare l’economia locale?” La richiesta-appello arriva direttamente dal consorzio Sperlonga Turismo, per voce del presidente Leone Armando La Rocca.

“Ristoranti, pizzerie, bar e trattorie: nonostante siano gettonatissime la sera, a Sperlonga esistono anche di giorno e in questo periodo particolare, dove per legge queste attività devono rimanere chiuse dalle 18 in poi, sarebbe un peccato non approfittarne – sottolinea La Rocca. Se gli orari anti-Covid ci costringono a cambiare abitudini, allora perché no approfittare per fare shopping nelle boutique, una passeggiata con l’aria frizzante di mare ed un bel pranzo nel nostro splendido Borgo?

Molte attività infatti hanno rivisto gli orari di esercizio in base alle nuove normative ed offrono colazioni, aperitivi e pranzi speciali in questi giorni, dando la possibilità ai visitatori di approfittare delle miti temperature di queste settimane per visitare il borgo e “consumare” di giorno ciò che avrebbero fatto in genere nel periodo serale.

Per questo, Sperlonga Turismo lancia l’hashtag “#MangiAmoSperlonga”, con una grafica-locandina dedicata proprio all’invito a venire a visitare il Borgo per una passeggiata diurna e –perché no?- magari un po’ di shopping, un aperitivo al bar, o un pranzo nei ristoranti, nelle trattorie, pizzerie e bistrò locali, aperti e pienamente operativi durante tutta la prima parte della giornata.

“L’hashtag lanciato – spiega La Rocca- contiene l’essenza di Sperlonga: mangiare le pietanze locali e le specialità del territorio, amare la bellezze del luogo con la sua storia ed il suo paesaggio e Sperlonga, il borgo che racchiude tutto questo”.