Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Strada argine, il Centrodestra dalla parte del Comitato Isola Sacra

"Bene ha fatto il Comitato Spontaneo Isola Sacra ad avviare l'iter giudiziario per chiedere conto dei lavori della strada argine".

Fiumicino – “Bene ha fatto il Comitato Spontaneo Isola Sacra ad avviare l’iter giudiziario per chiedere conto dei lavori della strada argine. I cittadini di Isola Sacra sono stanchi delle false promesse di Comune e Regione, se il nostro territorio è realmente a rischio esondazione come è possibile che non viene collaudata un opera completata da anni e finanziata con soldi pubblici?”.

Questa la dichiarazione dei capigruppo di centrodestra e liste civiche e della vice presidente del Consiglio comunale che aggiungono: “Forse questo assurdo e fantasioso vincolo non doveva salvare i cittadini dal pericolo dell’esondazione del Tevere ma aveva altri obiettivi? Forse qualcuno aveva fatto male i suoi calcoli sulla possibilità di risolvere il problema “passo della sentinella” e sul tema “porto turistico”?

Purtroppo – concludono Costa, Dintino, Severini, Coronas, Baccini e Poggio – la farsa della strada argine autorizza inquietanti sospetti, ma il fatto vergognoso per Comune e Regione è che con i 3 milioni di euro spesi inutilmente per realizzare un nuovo argine al Tevere per cancellare un presunto rischio esondazione, potevano essere impegnati per raddoppiare la portata delle idrovore e cancellare il rischio alluvione ad Isola Sacra.

Ciò che traspare chiaramente è che qualcuno ha interesse a tenere sotto scacco i cittadini di Isola Sacra e che a sostegno della denuncia del Comitato Spontaneo chiederemo con urgenza conto al Sindaco spiegazioni di questa assurda vicenda”.