Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Verso le Olimpiadi, Mangiacapre si allena e non molla: “I Giochi.. un pensiero fisso”

Tutti i giorni si allena il bronzo di Londra 2012. Il sogno più grande per l’atleta di Caserta passa per le prossime Olimpiadi

Roma - Una medaglia alle Olimpiadi, l’ha già vinta Vincenzo. Il terzo posto di Londra 2012 lo ha reso felicissimo e orgoglioso di se stesso. Adesso il Mangiacapre del pugilato italiano punta dritto al ring di Tokyo, per riassaporare quella emozione del podio a Cinque Cerchi, che non lo ha mai lasciato.

No, non lo ha fatto. E quelle medaglie in bacheca, frutto di una lunga carriera nella boxe azzurra, arricchiscono sogni e rafforzano le speranze, per scalare ancora l’Olimpo dei migliori. Mancano pochi mesi all’Olimpiade slittata per Covid-19, ma l’atleta delle Fiamme Azzurre si allena tutti i giorni.

Durante il lockdown di aprile Vincenzo non si è fermato. Anche in casa si è allenato e insieme ai suoi figli. Un sogno condiviso con la sua famiglia, quello di Tokyo 2021. Un periodo bellissimo quello che ha avuto il coronamento ai Giochi di Londra. Nel 2011 Mangiacapre, guidato da Francesco Damiani e Raffaele Bergamasco in Nazionale, ha messo al collo due bronzi. Ai Mondiali di Baku nella categoria dei Superleggeri dei 64 chilogrammi e poi agli Europei di Ankara, sempre nello stesso peso di gara. Adesso è tempo di pensare alle Olimpiadi del Giappone, che si sta organizzando per rendere sicurissima l’edizione, che tutti vorrebbero fosse quella della rinascita del mondo, dopo la pandemia. La speranza che si celebri l’Olimpiade passa per un vaccino che in Italia è alle porte e nel mondo arriverà nei primi mesi del 2021.

Intanto Vincenzo si allena sul ring coltivando il suo sogno più grande: “Ogni giorno lavoro duramenteha scritto il campione azzurro sulla sua pagina personale Twitteri Giochi di Tokyo sono un pensiero fisso..”.

Un pugile lo sa bene. Si cade e ci si rialza, per salire in cima all’Olimpo. Per trasformare una medaglia di bronzo, già preziosa, in qualche  altro colore.. per cui Mangiacapre sta lavorando. Oltre il buio del Covid-19 in un nuovo mondo. Il ring di Tokyo lo aspetta.

 

(Il Faro online)