Seguici su

Cerca nel sito

Italia digitale: crescono i pagamenti elettronici e l’e-commerce

Naturalmente la digitalizzazione del nostro Paese non è dovuta solo all’accelerazione di questo 2020, ma è una strada intrapresa da diverso tempo e a testimoniarlo è anche la crescita dei pagamenti elettronici e degli e-commerce.

Oggi si parla spesso di digitale, e non potrebbe essere altrimenti, anche visto il particolare periodo in cui ci troviamo che sta spingendo ancora di più in questa direzione. Naturalmente la digitalizzazione del nostro Paese non è dovuta solo all’accelerazione di questo 2020, ma è una strada intrapresa da diverso tempo e a testimoniarlo è anche la crescita dei pagamenti elettronici e degli e-commerce.

I pagamenti digitali in grande crescita in Italia e non solo

Crescono i pagamenti digitali in tutto il mondo, con l’Italia che inizia a recuperare terreno sugli altri paesi. Il nostro Paese, infatti, non era riuscito a tenere il passo degli altri paesi industrializzati da questo punto di vista, accumulando un colpevole ritardo nei confronti della tabella di marcia europea e mondiale. Questo spiega anche perché qui da noi è ancora così sentito e grave il problema dell’evasione fiscale, legata al passaggio di denaro contante non registrato e dunque non dichiarato.

Per quanto concerne i dati, gli esperti prevedono che entro il 2024 in Italia verrà registrato un incremento di transazioni tramite carte superiore al 6%, mentre a livello mondiale si assisterà al superamento della soglia di 1,8 trilioni di dollari in pagamenti cashless. Questa crescita è anche dovuta alla disponibilità di nuovi servizi per gli utenti, come nel caso della carta di credito Diners Club ad esempio, sempre più semplici da richiedere e utilizzare. Tornando ai dati italiani, lo Stivale dimostra una crescita tutto sommato importante nell’ultimo quinquennio, al punto che già nel 2019 si era arrivati a registrare un aumento dei pagamenti tramite carta del +11% (rispetto al 2015). È chiaro che gran parte del merito va proprio al digitale e al boom degli e-commerce, con i pagamenti online diventati oramai una consuetudine per la maggior parte dei cittadini tricolori.

La crescita degli e-commerce e gli acquisti su Internet

Non si parla di boom per caso: gli e-commerce hanno infatti collezionato dei dati da record negli ultimi mesi. Certo, è ovvio che il lockdown e le misure restrittive abbiano inciso non poco sul successo degli shop elettronici, ma va detto che si trattava di un trend in forte ascesa anche prima della pandemia.

In sintesi, dunque, sembra che gli acquisti online stiano diventando una consuetudine per le famiglie della Penisola, al di là della situazione complessa di questo 2020. In fondo ci sono i dati che dimostrano tutta la forza del comparto dei negozi elettronici. Stando alle ultime rilevazioni, difatti, i primi nove mesi dell’anno in corso hanno messo a registro un incremento delle vendite online pari al 30%. In secondo luogo, ad oggi il settore degli e-commerce pesa per il 20% sul totale del fatturato registrato dalle attività economiche della Penisola (value chain), con una quota di circa 3,5 miliardi di euro di ricavi. In sintesi, in Italia il comparto degli e-commerce viaggia a vele spiegate.