Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Libia, liberati i pescatori di Mazara del Vallo prigionieri a Bengasi

Il premier e il Ministro degli Esteri sono in volo verso la Libia per la liberazione dei 18 pescatori di Mazara del Vallo sequestrati da oltre 100 giorni

Bengasi – “I nostri pescatori sono liberi”. Luigi Di Maio, ministro degli Esteri, annuncia la liberazione dei pescatori di Mazara del Vallo, sequestrati in Libia per oltre 100 giorni.

liberazione pescatori italiani libia

Fra poche ore potranno riabbracciare le proprie famiglie e i propri cari. Grazie all’Aise (la nostra intelligence esterna) e a tutto il corpo diplomatico che hanno lavorato per riportarli a casa. Un abbraccio a tutta la comunità di Mazara del Vallo. Il Governo continua a sostenere con fermezza il processo di stabilizzazione della Libia. È ciò che io e il presidente Giuseppe Conte abbiamo ribadito oggi stesso ad Haftar, durante il nostro colloquio a Bengasi. Viva l’Italia”, scrive Di Maio su Facebook. Il premier pubblica una foto dei pescatori con un messaggio eloquente: “Buon rientro a casa“.

Nella mattinata di oggi, 17 dicembre, il premier Giuseppe Conte e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio sono volati a Bengasi per la liberazione dei 18 pescatori di Mazara del Vallo. Proprio il blitz in Libia avrebbe portato il premier a posticipare il vertice con la delegazione di Italia Viva, capitanata dal leader ed ex premier Matteo Renzi, inizialmente in programma per questa mattina alle 9 e poi posticipato alle 19 di questa sera.

“Era ora! Aspettiamo la conferma ufficiale della liberazione dei 18 pescatori. L’intera comunità li sta aspettando“, aveva commentato all’Adnkronos Salvatore Quinci, il sindaco di Mazara del Vallo. “Siamo davvero felici – dice il Sindaco – sappiamo che questi sono momenti importanti. Dalla Libia ci arrivano telefonate che ci confermano l’imminente liberazione. Aspettiamo la conferma a momenti”. (fonte: Adnkronos)