Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Di Giovanni (M5S): “L’assoluzione di Virginia Raggi rende più forte Roma”

Il Capogruppo: "Con forza e coraggio, la figura apparentemente esile della nostra Sindaca è andata avanti, sapendo vigilare su Roma"

Ostia – “Da quando Virginia Raggi è diventata la Sindaca di Roma, i suoi detrattori hanno fatto di tutto per avere politicamente la sua ‘testa’, mettendo in moto un sistema complottistico, coordinato e continuativo di insulti sessisti, minacce, denunce ed illazioni”. Così, in una nota stampa, il Capogruppo del Movimento 5 Stelle del Municipio Roma X  Antonino Di Giovanni.

“Ma con forza e coraggio, – prosegue il Capogruppo –  la figura apparentemente esile della nostra Sindaca è andata avanti, sapendo vigilare su Roma, allungando lo sguardo al di là di quello che c’era da vedere, ottenendo risultati inimmaginabili per la Capitale, che era stata ridotta in macerie, ed ha guardato anche oltre, laddove nessuno aveva mai voluto spingersi, soprattutto nella lotta alla criminalità.

Restano impresse nella memoria dei romani, le calunnie ricevute, l’oltraggio alla dignità di donna che ha dovuto sopportare, spesso senza mai una parola da parte di qualche settore femminile, che per altre cose, invece, si sbraccia in attestati di solidarietà, per non parlare della doppia morale degli avversari politici e gli ostacoli messi in atto, ridotti ormai a simulacro di sé stessi, proprio di chi voleva fermarla, per i quali più di qualcuno oggi, con molta umiltà, dovrebbe chiedere scusa”.

“Oggi, – conclude Di Giovanni – la Corte d’Appello di Roma, in secondo grado di giudizio, conferma la sentenza di primo grado, che la vedeva già assolta con la formula ‘il fatto non costituisce reato’, per il reato di falso documentale. Un’ulteriore assoluzione che giunge in un momento storico per la nostra città, una Sindaca ancora più forte, ancora più competitiva e ancora più amata dai romani”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ostia X Municipio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram sulle notizie dall’Italia e dal mondo