Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Giochi del Mediterraneo, via agli investimenti del Governo e della Regione Puglia

Soddisfatto il Comitato Organizzatore dell’evento del 2026. Soldi necessari per gli impianti sportivi, per l’ospitalità e i trasporti

Taranto – Oltre ai Giochi Olimpici Invernali di Milano e Cortina, sperando evidentemente che la questione con il Cio si risolva, si svolgeranno nello stesso anno anche i Giochi del Mediterraneo. Sta andando avanti la macchina organizzativa e nella giornata del 22 dicembre, si è riunita la commissione operativa dell’evento.

Il primo passo fatto è stata l’approvazione del bilancio di previsione per  gli investimenti utili a realizzare la competizione internazionale. Anche Giovanni Malagò ha partecipato in videoconferenza. Il Presidente del Coni si è unito a Stefania Pizzolla, del Dipartimento per lo Sport presso la Presidente del Consiglio dei Ministri, il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci, il delegato della Provincia di Taranto Mino Fabbiano, il capo di gabinetto della Regione Puglia Claudio Stefanazzi ed Elio Sannicandro dell’agenzia regionale Asset.

Oltre agli investimenti messi sul piatto dal Comune di Taranto, si è aggiunta una cospicua somma di denaro di 1,5 milioni di euro dal Governo e 300 mila invece dalla Regione Puglia. Serviranno a realizzare tutto ciò che riguarda l’organizzazione. Dalla parte logistica, a quella sportiva: “Siamo molto soddisfatti – ha  detto il Sindaco di Taranto, come diffuso sul web dalla stampa – l’ampia partecipazione a questo passaggio formale, insieme al Coni, conferma l’attenzione delle istituzioni coinvolte. Esse stanno ponendo in visione una nuova Taranto. I Giochi saranno un test importante”.

Ma non solo soldi dalle istituzioni, ma anche a livello “pubblico”. Ci sarà il coinvolgimento dei sostenitori, con l’approvazione della prima versione del masterplan.

(Il Faro online)