Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Natale a 4 zampe, le feste in sicurezza a prova di cane e gatto: i consigli degli esperti

I consigli da seguire per trascorrere un Natale "sicuro" per cani e gatti

Ecco i 5 consigli per un Natale a prova di cane e gatto, formulati dagli esperti:

Allert Albero e Presepe – Attenzione alle palline e alle decorazioni dell’albero di Natale, così come al muschio del presepe: è bene ricordarsi che sono potenzialmente pericolosi se ingeriti. Meglio tenerli lontano dalla loro portata oppure, nel caso delle palline, preferire quelle di legno o plastica infrangibile rispetto a quelle di vetro;

No cenoni a 4 zampe – Anche se non è sempre facile, è bene non cedere in tentazione nel dare al proprio animale domestico un assaggio altamente calorico dei piatti del cenone. Possono causargli problemi intestinali, dissenteria e vomito;

S.o.s “Botti” – Come gestire il cane o il gatto che si spaventano durante l’accensione dei botti di fine anno? Innanzitutto evitare di agitarsi e di toccarlo. La sola presenza del proprietario lo tranquillizza. Consigliabile anche alzare il volume della musica per nascondere il rumore degli scoppi. In caso di segnali o comportamenti preoccupanti, è bene rivolgersi al veterinario.

Regala salute e benessere – Chi l’ha detto che a Natale valgono solo cappottini e collari da regalare? Per iniziare l’anno nuovo nel segno del benessere a 4 zampe, è possibile anche acquistare box di servizi veterinari, come quelli di Ca’ Zampa, che prevedono visite, check up dentale , esami e trattamenti antiparassitari; oppure gift di toelettatura con bagni igienizzanti (www.cazampa.it).

Visite veterinarie in sicurezza – Le disposizioni previste dagli ultimi decreti ministeriali prevedono restrizioni negli spostamenti, ma, salvo cambiamenti, l’uscita di casa per effettuare una visita veterinaria, o per un intervento chirurgico del cane o del gatto, è consentita. Soprattutto di fronte a sintomi preoccupanti o nuovi è sempre bene contattare il proprio veterinario. Prima di recarsi dal veterinario è inoltre necessario telefonare per valutare la necessità di una visita e concordare un orario. Infine, una volta arrivati in clinica, è importante seguire le misure di sicurezza previste, tra cui ridurre al minimo gli accompagnatori e indossare sempre la mascherina.