Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Lettere al direttore

“Problemi di sicurezza su via di Tragliata”: la denuncia di un cittadino foto

"Una curva molto stretta, con cunette laterali da anni mai ripulite dei detriti e un’alta collina che sovrasta ed incombe su tale tratto di strada"

Più informazioni su

Fiumicino – “Su via di Tragliata tra il borgo di Testa di Lepre e quello di Tragliata vi è una curva molto stretta, con cunette laterali da anni mai ripulite dei detriti. Sopra questa curva vi è un’alta collina che sovrasta ed incombe su tale tratto di strada” –  a sollevare questa problematica è Patrizio Pavone un residente di Testa di Lepre.

“Ebbene in questo punto la viabilità è soggetta a due problemi, segnalati da anni dall’Associazione Robin-Hood all’amministrazione di Fiumicino, una volta anche in diretta televisiva nella trasmissione “dillo a Montino”.

Il primo problema, spiega l’Associazione Robin Hood che si occupa dei diritti dei cittadini ed utenti, è che dalla collina fuoriesce una piccola vena di acqua che invece di convogliarsi nella cunetta straborda sulla strada, proprio nella curva, rendendo il tratto scivoloso (sempre) e gelato (quando la temperatura tocca  zero gradi) e cioè nelle giornate invernali più fredde.

Il problema sarebbe facilmente ovviabile se la manutenzione delle cunette fosse costante. Invece esse sono piene di terra e dei detriti erbosi causati anche dalle macchine che il Comune manda in loco a tagliare canne e rovi, detriti che non vengono mai rimossi dopo il taglio e che si accumulano in modo tale da ostruire il deflusso dell’acqua sia piovana che sorgiva, acqua che si riversa sulla curva trascinando a valle parecchia terra.

Il secondo problema è quello del distacco dalla collina di numerosi detriti di tufo che precipitano spesso sulla strada. Anni addietro gli addetti alla manutenzione stradale fecero degli interventi ma senza mettere le regolamentari e raccomandabili reti di ferro che imbrigliano ed impediscono il distacco di materiali, come succede in tutte le situazioni del genere. Ci chiediamo, se la collina venga monitorata onde prevenire infausti quanto pericolosissimi distacchi di parti di essa che potrebbero franare e travolgere i malcapitati utenti della strada, fortemente trafficata.

Anni addietro una piccola squadra di cittadini si mise con pale, picconi e carriole a pulire le cunette, proprio perché la situazione era diventata insostenibile. Ma nonostarnte il generoso intervento è chiaro che la manutenzione deve essere eseguita da personale dotato di mezzi idonei e in sicurezza. Cosa questa auspicabile con questa lettera aperta che rivolgiamo all’Assessore ai LL.PP. del Comune di Fiumicino Caroccia”.

Patrizio Pavone

Più informazioni su