Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, Petrarca e Fata (FdI): “Il Comune spende i soldi per nuovi teatri, ma trascura l’erosione”

"I ritardi della Regione e del Comune nell’intervenire per difendere la costa dalle mareggiate, rischiano di affossare una parte fondamentale dell'economia locale"

Fiumicino – “Mentre questa Amministrazione è impegnata in Consiglio comunale ad approvare un bilancio pieno pieno zeppo di debiti per le future generazioni, quel che resta dell’economia reale del nostro territorio rischia di essere spazzato via dal maltempo e dalle restrizioni dovute al Covid”. Così, in una nota a firma congiunta, Giada Petrarca e Patrizia Fata, rispettivamente presidente e vicepresidente del circolo FdI 4 Aprile 1992

“Proprio nelle stesse ore – proseguono la Presidente e la Vicepresidente – in cui il consiglio comunale vota l’accensione di nuovi mutui per milioni di euro per acquistare palazzi e ristrutturare l’ex centrale Enel a Fiumicino, gli stabilimenti e i ristoranti di Fregene, Focene e Fiumicino subiscono l’ennesimo colpo (speriamo non mortale) per le loro aziende.

Ancora una volta le false promesse e i ritardi della Regione e del Comune nell’intervenire per difendere la costa dalle mareggiate, rischiano di affossare una parte fondamentale della economia locale. Ancora una volta, gli interventi per ripristinare la barriera a difesa della costa, sono solo stati annunciati in pompa magna e mai realizzati”.

“Ci aspettiamo – concludono Petrarca e Fata – l’immediata dichiarazione dello Stato di Calamità ed un altrettanto immediato programma di intervento per proteggere il nostro litorale, questo serve ai nostri cittadini, non l’approvazione di un bilancio che contiene solo nuovi debiti per comprare palazzi”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino