Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Da Netflix a Prime, per film e serie tv il 2021 sarà l’apoteosi dello streaming

Nell’incertezza della fruizione in sala, le principali piattaforme streaming preparano una pioggia di titoli

Roma – In attesa che la diffusione del vaccino rischiari l’orizzonte e permetta un ritorno nelle sale cinematografiche su larga scala, anche nel 2021 la fruizione di audiovisivo in streaming farà la parte del leone. E le maggiori piattaforme, da Netflix ad Amazon Prime, da Disney+ a Hbo Max (quest’ultimo non ancora disponibile in Italia), hanno sulle rampe di lancio una moltitudine di titoli molto attesi.

Netflix ha in serbo un listino molto ricco. Per i film internazionali, il 7 gennaio arriverà ’Pieces of a woman’ con Vanessa Kirby e Shia LaBeouf, il 5 febbraio il romantic drama ’Malcolm and Mariè con Zendaya e John David e più avanti lo zombie movie ’Army of the Dead’, il film d’animazone ’Back to the Outback’.

Tra i film italiani, ci sono quattro titoli frutto dell’accordo Netflix-Mediaset (’L’Ultimo Paradisò con Riccardo Scamarcio, ’Sulla Stessa Ondà, ’Il Divin Codinò su Roberto Baggio e ’Yarà, il film di Marco Tullio Giordana sull’efferato caso di cronaca avvenuto dieci anni fa nella bergamasca) e c’è l’attesissimo nuovo film di Paolo Sorrentino ’È Stata la mano di Diò. A ancora, per le serie internazionali sono in arrivo: la terza stagione di ’Cobra Kaì (dal primo gennaio), ’Lupin’ (8 gennaio), ’The Winx Sagà (22 gennaio la serie live action ispirata al cartone animato italiano creato da Iginio Straffi) e più avanti nell’anno ’Sky Rojò, la nuova serie dei creatori de ’La Casa di Cartà e le nuove stagioni di serie cult come ’Sex Education’ ed ’Elitè.

Diverse anche le serie originali italiane che sbarcheranno nei Paesi dove il servizio è attivo: ’Zerò, su un ragazzo che ha il poter di diventare invisibile; ’Generazione 56K’, dove i protagonisti appartengono alla generazione modem 56K appunto, travolta dall’arrivo di internet alle soglie dell’adolescenza; la seconda stagione di ’Summertimè; la docu-serie originale ispirata al libro di Papa Francesco ’Sharing the Wisdom of Time – La saggezza del tempò.

Anche Prime Video punta su diverse produzioni Amazon Original italiane, come ’Lol: Chi ride è fuorì con Fedez e Mara Maionchi; la seconda stagione di ’Celebrity Hunted’, ’Dinner Club’ e ’Vita da Carlò. Diversi anche i film molto attesi, tra cui ’One Night in Miamì di Regina King, il ritorno di Eddie Murphy ne ’Il principe cerca figliò, e ’Without Remorsè, diretto da Stefano Sollima.

Anche le serie originali internazionali riserveranno diverse sorprese, come la nuova docuserie spagnola ’The Legend of Sergio Ramos’ e l’imperdibile miniserie ’The Underground Railroad’ (’La ferrovia sotterraneà), diretta dal premio Oscar Barry Jenkins e tratta dall’omonimo romanzo premio Pulitzer di Colson Whitehead.

Anche Disney+ ha in serbo un’ottima annata con più di 100 nuovi titoli in arrivo per i suoi abbonati. Tra questi, spicca il debutto su Disney+ il 15 gennaio dell’attesissima serie Marvel ’WandaVision’, preceduta una settimana prima dalla serie recap ’Marvel Studios: Legends’. Sempre tra le novità di gennaio, l’arrivo del film ’Onward – Oltre la magià, il film d’animazione Pixar del 2020 e una ricca gamma di documentari firmati National Geographic. Ma nel 2021 arriveranno anche le attese serie Marvel ’Lokì (da maggio) e ’The Falcon and The Winter Soldier’ (dal 19 marzo).

Un discorso a parte merita il caso di Hbo Max, il servizio streaming a pagamento di WarnerMedia che però non è ancora disponibile in Italia. Con una mossa senza precedenti, la Warner Bros ha annunciato a dicembre che trasmetterà il suo intero listino 2021 su Hbo Max. Sul modello di quanto accaduto nei giorni scorso con ’Wonder Woman 1984’, che è uscito sia nei cinema che su Hbo Max, la società ha spiegato che almeno 17 film del prossimo anno, tra cui ’Matrix 4’, ’Dunè e ’Space Jam: A New Legacy’, usciranno contemporaneamente nelle sale e su Hbo Max, dove resteranno per un mese.

Dopo un mese, i film verranno ritirati da Hbo Max ma rimarranno nei cinema. A differenza di quanto fatto con ’Mulan’ da Disney+, non ci sarà alcun costo aggiuntivo per gli abbonati Hbo Max che guarderanno questi film in prima visione. La Warner Bros. ha sottolineato che si tratta di modello di business solo temporaneo, con le uscite tradizionali nei cinema che torneranno nel 2022, quando si spera che la minaccia della pandemia di coronavirus si sarà attenuata. Tra i film della Warner Bros programmati per uscire il prossimo anno ci sono ’Tom & Jerry’, ’Godzilla vs. Kong’, ’Mortal Kombat’, ’Space Jam: A New Legacy’, ’The Suicide Squad’ e ’Matrix 4’. (fonte: Adnkronos)