Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

A Ostia, Ladispoli e Civitavecchia tamponi gratis per gli studenti delle superiori: come prenotarsi

La campagna, inaugurata a pochi giorni dalla riapertura delle scuole, avrà inizio oggi, 4 gennaio, nei territori di competenza di Asl Roma 3 e Asl Roma 4

Tamponi antigenici rapidi gratuiti per i ragazzi fra i 14 e i 19 anni. E’ quanto prevede “Operazione scuola sicura”, la campagna promossa dalla Regione Lazio a pochi giorni dalla riapertura degli istituti d’istruzione superiore e che avrà inizio oggi, 4 gennaio, nei territori di competenza di Asl Roma 3 e Asl Roma 4. Lo screening durerà fino al 31 gennaio.

Chi può fare il tampone?

Tutti i ragazzi fra i 14 e i 19 anni possono sottoporsi gratuitamente al tampone antigenico rapido presso i drive-in che aderiscono alla campagna. Contestualmente, se lo si desidera, sarà possibile effettuare anche il test molecolare.

Come ci si prenota per fare il tampone?

Per effettuare il tampone antigenico rapido è sufficiente prenotarsi sul portale salutelazio.it (clicca qui) tramite il proprio codice fiscale e recarsi presso il drive-in scelto. Non serve l’impegnativa.

Quali sono i drive-in che aderiscono alla campagna?

I drive-in del territorio della Asl Roma 3 che aderiscono alla campagna sono:

  • Ospedale San Camillo-Forlanini (Roma);
  • Asl di Casal Bernocchi (Roma).

I drive-in del territorio della Asl Roma 4 che aderiscono alla campagna sono:

  • Porto di Civitavecchia;
  • Ospedale di Bracciano;
  • Ospedale di Capena;
  • Casa della Salute di Ladispoli.

“Iniziare la scuola – ha detto Giuseppe Quintavalle, commissario straordinario della Asl Roma 3 – è un diritto sacrosanto, ma deve avvenire in piena sicurezza. Per questo abbiamo deciso di offrire la possibilità, per i ragazzi fra i 14 e i 19 anni, di sottoporsi gratuitamente al test antigenico rapido presso uno dei nostri drive-in. La campagna è gratuita e durerà tutto il mese, così da permettere a tutti di rientrare in classe in tranquillità. L’appello che faccio è quello di spingere i nostri giovani alla maggior partecipazione possibile”.

Nel corso della conferenza stampa, il commissario straordinario ha affrontato anche la questione del vaccino Covid.  “Stiamo procedendo a ritmo spedito nella somministrazione del vaccino Pfizer – ha assicurato Quintavalle –. Al momento è stato inoculato a circa 1200 operatori sanitari della Asl Roma 3 e a 1000 della Asl Roma 4. Non ci siamo fermati neanche il 31 dicembre e il 1 gennaio. Il piano vaccinale di questa prima fase prevede di somministrarlo, nell’ordine, agli operatori sanitari e sociosanitari, inclusi quelli delle Rsa e delle case per anziani, poi ancora agli over 80 ricoverati e, infine, agli over 80 seguiti a domicilio dalle strutture sociosanitarie”. Al momento sono 9750 le dosi consegnate alla Asl Roma 3.

(Il Faro online)