Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Fine settimana con un’impennata di contagi da Covid-19 a Formia e Minturno

Sono complessivamente 683 i soggetti positivi al virus nelle due cittadine

Il bilancio dei nuovi casi positivi al Covid, nel fine settimana appena trascorso, è pesante per Formia e Minturno. Tra sabato e domenica i rispettivi sindaci hanno dato comunicazione di un’impennata di contagi.

Sabato, Paola Villa  scriveva sul suo profilo istituzionale: “Oggi sono 113 casi totali in tutta la provincia, di questi 44 riferiti alla città di Formia.

Il gran numero dei casi è legato – ha spiegato la Villa – ai referti dei tamponi molecolari effettuati dal servizio prevenzione della Asl presso le residenze alloggio per anziani di via Spaventola. Infatti 29 dei casi positivi sono ascrivibili alle residenze anziani. I contatti telefonici con gli operatori sia della residenza Belvedere2 che della residenza Orchidea sono quotidiani e continui, soprattutto è notevole il lavoro che gli operatori stanno facendo affinché la cosiddetta ‘bolla sanitaria’ creata nelle scorse settimane venga rispettata e mantenuta, ciò sta consentendo di mantenere stabili le condizioni di salute di tutti gli ospiti. Il resto dei positivi, 15 nostri concittadini, sono contagi intra-familiari, che già in isolamento da tempo, hanno avuto con l’esito del tampone molecolare conferma della propria positività.

Ad oggi siamo, al netto dei negativi, a 521 positivi nella città di Formia, di questi una ventina sono ricoverati presso strutture ospedaliere, tutti gli altri stanno in quarantena a casa, la maggior parte non accusa sintomi importanti e sono in attesa di negativizzarsi”.

Non meno importanti i numeri che si contano a Minturno e che il sindaco Gerardo Stefanelli ha reso noti nel pomeriggio di ieri. “Sono 262 le persone attualmente positive. 69 – specifica Stefanelli – sono i casi di positività riscontrati dal 24 dicembre al 3 gennaio di cui 33 dal 30 dicembre ad oggi.

Sono 5 le persone ricoverate e si tratta di tanti (quasi tutti) cluster familiari o amicali”.

Intanto il progetto annunciato ha preso piede a Minturno e “dal 30 dicembre i medici di medicina generale effettuano tamponi ai propri assistiti presso l’Arena Mallozzi sul lungomare di Scauri . Questi sono i numeri delle positività riscontate con tampone molecolare che nei prossimi giorni produrranno sicuramente tanti altri soggetti positivi (anche perché il tracciamento dei contatti è praticamente lasciato al senso di responsabilità dei singoli. E’ il caso di adeguarsi tutti e – conclude il sindaco di Minturno – proteggersi in maniera un po’ più rigorosa”.

(Il Faro online)