Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Carabinieri, il generale Lorenzo Falferi è il nuovo comandante provinciale di Roma

Per il Generale Falferi, 54 anni, coniugato, con un figlio, è un ritorno nella Capitale dove, tra il 2001 e il 2005, ha comandato la Compagnia dei Carabinieri Roma Eur

Roma – Il Generale di Brigata Lorenzo Falferi, proveniente dal Comando Generale dell’Arma, dove ricopriva l’incarico di Capo Ufficio del Comandante Generale, è il nuovo Comandante Provinciale dei Carabinieri di Roma. Subentra al Generale di Brigata Francesco Gargaro destinato al superiore incarico di Comandante della Legione Carabinieri “Sardegna”, dopo essere stato al Comando dei Carabinieri della Provincia di Roma dal 3 settembre 2018.

Per il Generale Falferi, 54 anni, coniugato, con un figlio, è un ritorno nella Capitale dove, tra il 2001 e il 2005, ha comandato la Compagnia dei Carabinieri Roma Eur. In precedenza aveva già retto le Compagnie di Caltagirone e di Venezia.

Dopo aver lasciato la Compagnia Roma Eur ha prestato servizio all’Ufficio Pubblica Informazione dello Stato Maggiore della Difesa e successivamente ha comandato il Reparto Operativo di Milano, tra il 2008 e il 2011.

Non è il primo Comando Provinciale, quello di Roma, affidato al Generale Lorenzo Falferi avendo già retto il Comando Provinciale di Reggio Calabria, dal 30 luglio 2012 al 2 ottobre 2016. Dopo Reggio Calabria è stato destinato a capo dell’Ufficio Criminalità organizzata del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri.

Il Generale Falferi ha iniziato la carriera militare nel 1986, frequentando i corsi dell’Accademia Militare di Modena e della Scuola di Applicazione Carabinieri di Roma e, infine, il Corso di “Istituto Superiore Stato Maggiore Interforze” presso il Centro Alti Studi della Difesa in Roma; è laureato in “Giurisprudenza” e in “Scienze della Sicurezza Interna ed Esterna”, ha conseguito altresì il “Master di formazione in Esperti in problemi di Cooperazione e sicurezza internazionale”, il “Master in Studi Internazionali Strategico Militari” e il “Master in Strategia Globale e Sicurezza”; è stato insignito delle seguenti onorificenze: Croce d’Oro per anzianità di Servizio Militare; Medaglia Mauriziana al Merito Militare di 10 Lustri; Medaglia d’oro al Merito di Lungo Comando; Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.