Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Arresti in sequenza a Civitavecchia: 32enne in manette per spaccio, 18enne per rapina

Entrambi sono finiti ai domiciliari

Civitavecchia – I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato due persone, un 32enne di Ladispoli per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e un 18enne romano, con precedenti, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare per il reato di rapina.

I Carabinieri della Sezione Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile di Civitavecchia unitamente ai militari della Stazione di Ladispoli, nel corso degli assidui servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati inerenti agli stupefacenti, hanno fermato il 32enne a bordo della sua autovettura per un controllo e, dopo un’attenta e minuziosa perquisizione personale e veicolare, lo hanno trovato in possesso di 5 grammi di cocaina.

A quel punto i militari hanno proceduto alla perquisizione della sua abitazione, al termine della quale hanno rinvenuto anche 14 grammi di hashish e il necessario per il confezionamento delle dosi.

Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro e, terminati gli accertamenti, il pusher è stato dichiarato in arresto e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria per rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri della Stazione di Civitavecchia Principale, invece, hanno individuato un giovane, appena diciottenne, il quale all’esito degli accertamenti è risultato destinatario di una misura cautelare di sottoposizione agli arresti domiciliari emessa dall’Autorità Giudiziaria di Roma per il reato di rapina commessa a Roma nel novembre 2019. Al termine degli accertamenti il giovane è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Civitavecchia
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Civitavecchia