Seguici su

Cerca nel sito

Meteo: da giovedì ci prova l’anticiclone, ma il gelo russo è in agguato sull’Italia previsioni

Previsioni meteo Italia e Lazio 13 e 14 gennaio 2021

Più informazioni su

Previsioni meteo Italia

SITUAZIONE. Sarà solo un timido tentativo di rimonta quello che l’anticiclone cercherà di esercitare intorno alla metà della settimana. Dall’Europa occidentale infatti tenterà di espandersi verso est, raggiungendo il Mediterraneo centrale intorno alla fase centrale della nuova settimana, senza nemmeno raggiungere con decisione lo Stivale. Si limiterà probabilmente a regalare un po’ di stabilità al Centro-Nord mercoledì, innescando però una tesa ventilazione di Maestrale soprattutto sulle isole maggiori, con possibili mareggiate sulle coste esposte.

Successivamente si aprirà un canale di correnti molto fredde nordorientali con una colata di aria gelida che dalla Russia si estenderà alla Penisola Balcanica, dove farà sprofondare ulteriormente le temperature, già basse nella prima parte della settimana. La massa di aria gelida sembrerebbe intenzionata ad oltrepassare l’Adriatico, riversandosi anche sulle nostre regioni, seppur perdendo parte delle proprie iniziali caratteristiche termiche e risultando quindi meno intensa che oltre Adriatico. A ridosso del prossimo weekend si profilerebbe comunque un netto calo termico su molte delle nostre regioni, soprattutto quelle adriatiche dove maggiore sarebbe la nuvolosità, anche se al momento non si intravedono condizioni particolarmente instabili, che al momento coinvolgerebbero piuttosto il Sud e le isole maggiori.

METEO MERCOLEDÌ. Ancora qualche nevicata sui confini alpini centro-occidentali, in intensificazione in serata. Ben soleggiato sul resto del Nord e tempo stabile anche sulle regioni centrali, pur con qualche nube sparsa e un po’ di variabilità in più sulla Sardegna, dove non mancherà qualche isolato piovasco sul versante occidentale. Variabilità al Sud, ma con fenomeni sporadici e limitati prevalentemente a bassa Calabria tirrenica e nord Sicilia. Temperature in lieve aumento, più apprezzabile al Nordovest. Venti ancora di Maestrale, più forte sulle isole maggiori.

 

METEO GIOVEDI’. Nord: In gran parte soleggiato o al più poco nuvoloso, salvo maggiori addensamenti sulle Alpi occidentali con deboli nevicate oltre i 1200m. Temperature stazionarie, massime tra 7 e 11.
Centro: Variabilità con qualche piovasco al mattino sul basso Lazio, la sera in Sardegna, ma con tendenza a schiarite a fine giornata. Temperature stabili, massime tra 10 e 13.
Sud: a tratti instabile con qualche pioggia più frequente su nord Sicilia, Calabria, interne campane e Puglia. Temperature stabili, massime tra 12 e 15.

 

Evoluzione meteo Lazio

MERCOLEDI’: Giornata stabile, caratterizzata dal bel tempo prevalente, con qualche nube in più sull’Umbria ma senza fenomeni. Possibili foschie o nubi basse miste a banchi di nebbia al primo mattino e nella tarda sera, localmente sulle valli Toscane, Umbre sul reatino ed alto viterbese. Temperature minime prossime o al di sotto dello 0°C, nelle pianure e valli interne di Toscana, Umbria e Lazio. Sono quindi previste gelate diffuse nottetempo ed al mattino. Venti da nord, in prevalenza deboli, con locali rinforzi nel Lazio, settori costieri e crinali appenninici. Mare mosso.

GIOVEDI’: Giornata stabile con bel tempo prevalente, qualche nube in più sulla Toscana e sul basso Lazio, dove su quest’ultima non si escludono locali deboli spunti piovosi. Possibili foschie e banchi di nebbia in formazione nottetempo ed al mattino nella valli Tosco-Umbre, reatino e frusinate. Temperature minime in rialzo su Toscana e Lazio, valori ancora prossimi o localmente al di sotto dello 0°C in Umbria. Venti di nuovo in rinforzo da nordest, in particolare sulla Maremma, alto Lazio, settori costieri e crinali appenninici. Mare da mosso a molto mosso.

 

Commento del previsore Lazio

Con la nuova settimana assisteremo ad un netto miglioramento del tempo con al più sterile nuvolosità in transito in un contesto che si manterrà variabile. Noteremo temperature basse tra notte e primo mattino, diffusamente sotto lo zero a valle con probabili gelate (di vari gradi sotto lo zero in Appennino) nella giornate di martedì e mercoledì, mentre giovedì assisteremo ad un momentaneo aumento delle temperature, seguito da un rinforzo di correnti da nordest ed un nuovo brusco calo verso il fine settimana, per l’ingresso di aria molto fredda da est, di matrice continentale. Analizzeremo le ripercussioni nel corso dei prossimi giorni.
Fonte: 3B Meteo

Più informazioni su