Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Nuova gestione di Viaggiare informati, l’Ugl chiede: “Il rispetto della clausola sociale “

L'Ugl Telecomunicazioni interviene per tutelare migliaia di posti di lavoro

Roma – “A pochi giorni dalla cessazione della commessa CCISS Viaggiare Informati, oggi in carico all’azienda Nethex Care, è ancora inesistente la posizione del soggetto istituzionale competente, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dal quale tale servizio dipende.

I soggetti aggiudicatari non si sono mai degnati di interloquire con i sindacati per l’applicazione della clausola sociale prevista dalla legge”.

E’ quanto dichiara Luigi Le Pera, segretario di Roma dell’UGL Telecomunicazioni.

“Il fatto è ancora più grave se si pensa che un’azienda del gruppo ACI è la principale tra le tre che si sono aggiudicate l’appalto. Gravissima è l’assenza di una responsabilità sociale d’impresa che proprio in questo periodo di drammatica crisi generata dal covid dovrebbe essere un elemento fondamentale per la tutela dell’occupazione e ancora più grave l’assenza totale di soggetti istituzionali che più di tutti dovrebbero garantire l’applicazione delle leggi a tutela del lavoro”, continua Le Pera.

La clausola sociale è stata una conquista importante la cui corretta applicazione ha tutelato in questi mesi migliaia di posti di lavoro in un settore, quello dei contact center, già duramente colpito da dinamiche distorte. Chi sta operando nella direzione di volerla indebolire si sta assumendo delle gravi responsabilità davanti al Paese”, conclude Le Pera.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Roma Città Metropolitana
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram sulle notizie dall’Italia e dal mondo