Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Covid-19 e scommesse sportive: nel 2020 spesi “solo” 581 milioni di euro

Nel 2019 furono 867,5 milioni: un calo, dunque, del -33,3%. Napoli si conferma la provincia con la spesa più alta con 78,5 milioni di euro

Più informazioni su

Roma – Nel 2020 la spesa nelle scommesse sportive in agenzia – le agenzie di scommesse sono state chiuse per quasi cento giorni nel lockdown di primavera e di nuovo da fine ottobre, e sono a tutt’oggi ancora chiuse – è stata pari a 581,1 milioni di euro (contro gli 867,5 milioni del 2019, con un calo dunque del -33,3%), con oltre 2 miliardi di vincite complessivamente finite nelle tasche dei giocatori da inizio anno, con un payout del 77,9%, secondo elaborazioni Agimeg su dati dei Monopoli di Stato.

Napoli si conferma la provincia con la spesa più alta (78,5 milioni di euro a fronte di 1.192 agenzie). Nelle 712 sale attive su Roma e provincia invece sono stati spesi 44,3 milioni di euro. Chiude il podio Milano con una spesa nelle scommesse sportive pari a 28,9 milioni di euro. Nella top five delle città con la maggiore spesa anche Torino, con 23,4 milioni, seguita da Bari (21,7 milioni).

Il dato più elevato in rapporto ai punti vendita si è registrato a Bolzano, dove ognuna delle 24 agenzie ha totalizzato oltre 500 mila euro di base imponibile media.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Interni
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, sulle notizie dall’Italia e dal mondo

Più informazioni su