Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Sindaco di Latina rinviato a giudizio dalla Corte dei Conti per Parco de Gama

Valiani della Lega: "Una conferma della scarsa visione politica e amministrativa di questa Giunta"

Latina – Il sindaco di Latina, Damiano Coletta, il Commissario prefettizio Giacomo Barbato, la direttrice generale Rosa Iovinella e altri dirigenti del Comune, in carica nel 2016, sono stati rinviati a giudizio dalla Corte dei Conti per presunto danno erariale sulle questioni della vandalizzazione e del lamentato ritardo nei conseguenti lavori di ripristino della funzionalità delle strutture del Parco Vasco de Gama.

“Il Parco – fanno sapere dagli uffici comunali -, già nel 2016, anno di insediamento dell’attuale amministrazione comunale, risultava essere stato vandalizzato. La questione del Vasco de Gama è quindi un vecchio problema per il quale si stanno trovando specifiche soluzioni recuperando il finanziamento europeo e rendendo il Parco ancora più funzionale in virtù dei numerosi interventi già effettuati e tuttora in corso, obiettivi raggiunti nonostante le numerose difficoltà dovute anche alla pandemia.

L’Amministrazione pertanto confida nella positiva soluzione anche di questa questione, fiduciosa negli esiti del processo che affronterà presso la Corte dei Conti dimostrando come sempre l’impegno verso la città”.

Ma le reazioni alla notizia del rinvio a giudizio non si sono fatte attendere.

“Questa vicenda – ha dichiarato il coordinatore della Lega Latina, Armando Valiani – inerente il parco Vasco de Gama e il relativo finanziamento europeo è a nostro parere il simbolo di una chiara mancanza di visione politica e amministrativa di questa Giunta.

Una vicenda che tocca il sindaco e il direttore generale che prima di procedere al recupero dell’area hanno lasciato trascorrere inutilmente quasi tutta la legislatura a loro disposizione privando di fatto la città di un’area importante per la socialità e per gli spazi dedicati al verde pubblico.

Oltre al danno per i cittadini che – ha proseguito Valiani – non hanno mai visto attivata la gestione di un progetto che doveva rivitalizzare la marina di Latina vediamo però concretizzarsi la beffa di un parco costato quasi un milione di euro e che doveva essere finanziato con fondi europei che non ha mai soddisfatto le condizioni per cui quel finanziamento doveva essere erogato.

Ma al di là degli aspetti contabili, quello che ci preoccupa è la mancanza di visione di questa amministrazione del sindaco Coletta che ha preferito voltarsi dall’altra parte come ha spesso fatto davanti alle questioni che hanno riguardato la nostra città.

La politica è invece esattamente l’opposto di quanto fatto in questi cinque anni da Coletta, la politica è la capacità di assumersi la responsabilità delle scelte e portarle fino in fondo per il bene comune. Aspettare che i problemi si risolvano da soli senza dare indirizzi ai propri uffici o ai propri dirigenti è il modo migliore, portato avanti da Coletta, per non assumersi alcuna responsabilità. Un modo di amministrare che non serve e che – conclude il coordinatore della Lega – in questi anni ha portato i risultati disastrosi che sono sotto gli occhi di tutti i cittadini di Latina”.

 

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Latina
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Latina