Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Nuovo Dpcm, dal 18 gennaio torna la didattica in presenza per le scuole superiori

Il decreto prevede il rientro in classe di almeno il 50% degli studenti, fino ad un massimo di 75%

Roma – Con la firma del Dpcm del 14 gennaio 2021 (leggi qui), entrano in vigore da domani, venerdì 16 gennaio e fino al 5 marzo 2021, le nuove misure per il contrasto ed il contenimento dell’Emergenza da Covid-19.

Nel decreto, sono presenti novità anche per la scuola: da lunedì 18 gennaio 2021, gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado torneranno alla didattica in presenza “almeno il 50% fino a un massimo di 75%”.

“Le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado – si legge nel testo del decreto – adottano forme flessibili nell’organizzazione dell’attività didattica ai sensi degli articoli 4 e 5 del decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999, n. 275, in modo che a decorrere dal 18 gennaio 2021, almeno al 50 per cento e fino a un massimo del 75 per cento della popolazione studentesca delle predette istituzioni sia garantita l’attività didattica in presenza. La restante parte dell’attività didattica è svolta tramite il ricorso alla didattica a distanza”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Interni
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram sulle notizie dall’Italia e dal mondo