Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Rt sopra 1, il Lazio zona arancione dal 17 gennaio

Lo ha annunciato l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato: "L'Rt è superiore a 1, da domenica saremo in zona arancione"

Roma – Il Lazio in zona arancione da domenica 17 gennaio per contenere la diffusione del coronavirus. Lo ha annunciato l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato: “Il valore dell’indice Rt nel Lazio è superiore a 1, da domenica quindi saremo in zona arancione”.

“E’ la prima volta che la regione cambia colore, siamo sempre stati in giallo. Ci aspettano settimane difficili, c’è una situazione di cautela dove servono rigore e prudenza”, ha detto D’Amato, nel suo intervento all’Università Sapienza di Roma per la presentazione del nuovo direttore generale del Policlinico Umberto I. Ieri, su oltre 14 mila tamponi (+327), si sono registrati 1.816 casi positivi (+204), 47 decessi (+6) e 2.012 guariti.

D’Amato ha poi reso noto che “noi dal mese di febbraio daremo il certificato vaccinale, dopo la seconda dose, che sarà scaricabile sull’anagrafe vaccinale con accesso attraverso Spid. E sarà una modalità per dichiarare che si è fatta la vaccinazione, qualora sia necessario. Questa modalità varrà per tutti, non solo per gli ‘over 80’. Non è una novità, perché anche i bambini hanno il certificato dei vaccini. È diversa la modalità, anziché richiederlo alla Asl lo puoi scaricare. Poi sarà il Governo o il Parlamento a decidere se con questo certificato puoi andare al cinema o a teatro”.

Si sta cercando di organizzare al meglio – ha aggiunto – la campagna di vaccinazione di massa quando ci saranno disponibili le giuste dosi di vaccino. E’ chiaro che, quando avremo a disposizione quella quantità, sarà necessario lavorare 24 ore su 24 e avere spazi idonei per farle. Pensiamo a luoghi che hanno requisiti di distanziamento e sicurezza, doppio accesso che possano far svolgere le vaccinazioni con grandi numeri”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Regione Lazio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram sulle notizie dall’Italia e dal mondo