Seguici su

Cerca nel sito

Mancata tracciabilità di 125 chili di alimenti: multati due negozianti di Formia

Nell'ambito dei controlli dei carabinieri sono state denunciate quattro persone

Formia – Oggi, 17 gennaio, i carabinieri della compagnia di Formia, nel corso di predisposti servizi di controllo del territorio effettuati nella giurisdizione e finalizzati a contrastare i reati in genere, hanno denunciato una 31enne, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La donna era stata trovata in possesso, a seguito di perquisizione domiciliare, di grammi 5,7 di sostanza stupefacente del tipo hashish.

Deferito all’autorità giudiziaria anche un 51enne per guida sotto l’influenza dell’alcol, in quanto è stato sorpreso alla guida del proprio ciclomotore con tasso alcolemico pari a 2,1 g/l, a seguito di accertamento alcolimetrico. I carabinieri hanno anche proceduto al ritiro della patente di guida e il veicolo affidato ad una ditta incaricata alla custodia giudiziaria.

Due donne, una 46enne e una 21enne, sono state denunciate per ricettazione, in quanto erano in possesso di oggetti, documenti vari nonchè della somma di 520 euro, oggetto di alcuni furti su autovettura, avvenuti in Formia.

Sono state segnalate alla Prefettura di Latina, per l’art. 75 DPR 309/90 (condotte integranti illeciti amministrativi) cinque persone, per essere state trovate in possesso di sostanza stupefacente tipo hashish.

Gli uomini dell’Arma hanno anche controllato alcuni esercizi commerciali, unitamente a personale del Nas di Latina, riscontrando violazioni di cui all’art. 6 comma 5 D.LGS 193/2007 (controlli in materia di sicurezza alimentare).

In particolare, in uno dei locali controllati, un dipendente non aveva effettuato il previsto corso di formazione Haccp, comminando sanzione di mille euro, mentre in un altro è stata riscontrata la mancata tracciabilità di circa 125 chili di alimenti (prodotti ittici e carni), sottoposti a sequestro amministrativo e comminando una sanzione di mille e 500 euro.

I carabinieri hanno inoltre effettuato controlli alla circolazione stradale, 41 autoveicoli sottoposto ad accertamenti, sono state identificate 74 persone di cui 14 gravate da precedenti di polizia, elevate 4 contravvenzioni al codice della Strada, due perquisizioni veicolari e domiciliari, controlli a nove soggetti sottoposti alla misura degli arresti domiciliari.

 

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Formia
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Formia