Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Di Giovanni (M5S): “La Sinistra Italiana chiede alla Di Pillo di andare contro una sentenza del Consiglio di Stato”

"Confido che la Presidente, non raccoglierà questo appello, in quanto persona rispettosa delle regole e sempre spinta da valori di onestà e trasparenza"

Ostia – La politica di questo territorio è davvero paradossale: da una parte si chiede alla Presidente del X Municipio di recepire il decreto ministeriale sulla pista ciclabile, dall’altra di non tener conto di una sentenza del Consiglio di Stato, sull’utilizzo dei locali, senza alcun titolo, siti nel Centro Anziani di Casal Bernocchi ad opera dell’Associazione ‘La Talpa’”. Così, in una nota, il capogruppo del Movimento 5 Stelle del Municipio Roma X, Antonino Di Giovanni.

“Confido – spiega il Capogruppo – che la Presidente Di Pillo, non raccoglierà nella maniera più assoluta questo appello del Segretario locale di Sinistra italiana, in quanto persona retta, rispettosa delle regole e sempre spinta da valori di onestà e trasparenza.

Visto che loro sono attivisti, come recita la nota del Segretario di Sinistra Italiana, si dovrebbero adoperare in nome della valenza sociale, civile e culturale a trovare dei locali idonei a far proseguire l’attivismo in questione.

Ricordo a Sinistra italiana, che non c’è nessuna guerra in atto e nessun ascia da sotterrare. C’è soltanto il diritto sacrosanto di tutti i cittadini di poter ottenere l’utilizzo di quei locali, attraverso un bando pubblico che dia a tutti le stesse possibilità, a fronte di una vecchia assegnazione ad personam”.

“Mi dispiace per il Segretario locale, – conclude Di Giovanni – ma con il consenso elettorale del 2017 i cittadini ci chiesero proprio questo: far tornare il territorio alla normalità in quanto, come recita la sentenza, appare prevalente l’interesse pubblico al recupero della funzione del bene”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ostia X Municipio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram sulle notizie dall’Italia e dal mondo