Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Odette Giuffrida punta alle Olimpiadi: “Voglio scrivere una pagina della mia storia”

Appena conquistato il titolo europeo e si proietta verso Tokyo. L’azzurra del judo italiano vuole regalarsi emozioni speciali

Roma – Odette Giuffrida, judoka italiana classe ’94 che ha conquistato il bellissimo oro degli Europei di novembre a Praga, ha parlato un po’ con noi, raccontandoci di sé e dei suoi impegni futuri.

Candidata ai Gazzetta Sport Awards come sportiva dell’anno (2020), abbiamo fatto un veloce tuffo nel recente passato, proprio sugli Europei di Praga: “L’Europeo è stato qualcosa di speciale per me. Non semplicemente per il titolo vinto ma per tutto quello che c’è stato prima e che c’era dietro. È stata un’emozione forte e speciale che mi sono proprio meritata. Ad oggi però è già un ricordo. Devo essere sincera, non ci penso più ma se qualcuno mi fa qualche domanda a riguardo, automaticamente sorrido di cuore”.

Giustamente, lo sguardo di Odette è proiettato in avanti, verso le Olimpiadi, che lei conosce già molto bene, visto l’argento conquistato a Rio de Janeiro nel 2016: “I miei prossimi mesi saranno come sempre puntati nel dare tutta me stessa per arrivare perfettamente a Tokyo, dove voglio e ho intenzione di vincere e scrivere un’altra pagina della mia storia. Voglio regalare emozioni speciali a me stessa, al mio Paese ma soprattutto alla mia famiglia. Ancora non so quale sarà la prossima gara. Questo sarà un periodo di carico di lavoro e allenamenti per me”.

Agli Europei, così come alle Olimpiadi e in tutta la sua carriera, Odette ha rappresentato e rappresenterà la Nazionale Italiana con orgoglio e con una forza che non ha mai nascosto: “Far parte della Nazionale Italiana per me è davvero un grande orgoglio. Sapere di rappresentare il mio Paese mi dà una grandissima forza. È come se ogni volta che salgo su quel tatami non sono sola ma accompagnata da tutti gli italiani che tifano da casa per me. Oggi più che mai, dopo tutto quello che abbiamo passato, è davvero una grande motivazione per me cercare di cantare il nostro inno e vedere la nostra bandiera sventolare in cima a tutto”.

Ma ciò che traspare di più, in Odette, è la sua passione. È una donna e un’atleta appassionata. Il judo non è soltanto qualcosa in cui è brava, ma è molto di più: “Cosa è per me il judo? Credo che questa sia una delle domande dove potrei parlare, parlare senza mai fermarmi. Non credo di essere capace di spiegare a parole cosa sia il judo per me. Adesso che sto rispondendo, ho gli occhi lucidi solo al pensiero. Sì, sono una persona emotiva (ride, ndr). Mi verrebbe da dire che il judo per me è pura felicità, è vita, è divertimento, è il mio ‘posto sicuro’, quella cosa che mi fa dimenticare tutto e mi fa stare bene. Mi verrebbe da dire che il modo più bello che ho trovato per ripagare la mia famiglia di tutti i sacrifici fatti per me e tutto l’amore che mi hanno sempre dato. La mia famiglia. La mia famiglia viene assolutamente prima di tutto per me”.

Per Odette c’è il judo, c’è la Nazionale, c’è, soprattutto, la famiglia e c’è la fede: “Sì è vero, sono una persona con molta fede, ma non credo sia questo il segreto per diventare campionessa. Questo va al di là dello sport. Fa parte della mia vita di tutti i giorni. Forse questo è il segreto della persona che sono“.

Insomma, Odette Giuffrida è una judoka fenomenale e una donna sincera, orgoglio della Nazionale Italiana. Le facciamo un grande in bocca al lupo per i mesi a venire, aspettando di vederla sul tatami giapponese, per coronare il suo sogno. (fonte/foto@fijlkam)