Seguici su

Cerca nel sito

Tenta di investire i Carabinieri e scatta l’inseguimento a Torvaianica: arrestato pusher

Tentava di fuggire per disfarsi di due dosi di droga e di 50 euro, provento della precedente cessione

Pomezia – Spaccia la droga dalla sua auto e poi tenta di investire i Carabinieri per scappare. E’ successo nel tardo pomeriggio di ieri, quando i Carabinieri della Stazione di Torvaianica hanno notato la presenza di un uomo, un 44enne romano già noto alle forze dell’ordine, che, stando a bordo della propria macchina, cedeva un involucro ad un altro soggetto.

Alla vista dei militari, l’acquirente si dileguava a piedi mentre il 44enne, con una manovra repentina, ha tentato di investire i Carabinieri per poi darsi alla fuga.

Ne è nato quindi un breve inseguimento al termine del quale il malvivente, bloccato dai militari dell’Arma, ha tentato di disfarsi di due dosi di cocaina e di 50 euro, provento della precedente cessione.

Nel corso della successiva perquisizione domiciliare, inoltre, i carabinieri hanno rinvenuto un’ulteriore dose di cocaina, un involucro contenente 6 grammi di marjiuana, sostanza da taglio, materiale per il confezionamento e la somma complessiva di 4.200 euro in banconote di vario taglio, una parte delle quali anche avvolte con nastro e carta.

Per il pusher sono immediatamente scattate le manette ai polsi con le accuse di resistenza a pubblico Ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. E’ stato riaccompagnato presso il proprio domicilio, dove rimarrà agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Pomezia
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Pomezia