Seguici su

Cerca nel sito

Breve tregua anticiclonica fino a giovedì, con gelo notturno e rialzo termico previsioni

Previsioni meteo Italia a Lazio 27 e 38 gennaio 2021

Più informazioni su

Previsioni meteo Italia

SITUAZIONE. Archiviata l’irruzione fredda di inizio settimana responsabile di nevicate fino a quote collinari in Appennino, la seconda parte vedrà la rimonta di un campo anticiclonico da ovest associata a correnti gradualmente più miti di origine atlantica. Bel tempo prevalente, locali disturbi. Ci attendono dunque alcuni giorni di tempo nel complesso buono su gran parte del paese con precipitazioni generalmente assenti e cieli irregolarmente nuvolosi per il passaggio di innocue nubi medio-alte e stratificate. Da segnalare qualche disturbo in più sulle due Isole Maggiori, regioni tirreniche e una perturbazione da nordovest che si addosserà all’arco alpino portando nevicate localmente anche abbondanti sulle Alpi di confine tra Valle d’Aosta, alto Piemonte, alta Lombardia e Alto Adige. Temperature in progressivo aumento, specie venerdì quando miti correnti da ovest saranno responsabili anche di un aumento della nuvolosità sui versanti tirrenici.

METEO MERCOLEDI’ 27 GENNAIO. Cieli irregolarmente nuvolosi su gran parte del Paese per il transito di nubi medio-alte e stratificate in spostamento dalle regioni del verso verso il centro-sud. Maggiore variabilità sulla Sardegna con occasionali fenomeni in moto verso Sicilia e bassa Calabria entro sera. Da segnalare inoltre un fronte perturbato addossato all’arco alpino con nevicate sulle Alpi di confine tra Valle d’Aosta, alto Piemonte, alta Lombardia e Alto Adige. Clima freddo tipicamente invernale con gelate nottetempo e il mattino sul Nord Italia e le valle del Centro. Ventilazione di maestrale e tramontana in attenuazione.

METEO GIOVEDI’ 28 GENNAIO. Prima parte di giornata con Sole prevalente su gran parte delle regioni, salvo che sulle Alpi di confine dove insisteranno nevicate ancora consistenti ma con quota neve in netto rialzo oltre i 1600/1800 m su valle d’Aosta e alto Piemonte. Nel pomeriggio-sera tendenza ad aumento della nuvolosità sulle regioni tirreniche per l’incipiente arrivo di correnti più miti e umide da ovest con occasionali pioviggini non escluse su Toscana e tra basso Lazio e Campania. Venti in rinforzo da Ponente sulla Sardegna.

Evoluzione meteo Lazio

MERCOLEDI’: resistono condizioni di tempo stabile sulle regioni centrali tirreniche, pur con progressivo ingresso di correnti via via più umide e meno fredde da Ovest. Giornata in prevalenza soleggiata, salvo il temporaneo passaggio di velature, talora anche estese, con qualche addensamento in più sulla Toscana. Temperature in ulteriore calo nei valori minimi, con gelate diffuse sulle pianure, fino a -3/-5°C, massime stazionaria comprese tra 8 e 10°C. Venti deboli di direzione variabile, salvo qualche raffica tra Est e Sudest lungo le coste e al largo. Mari da mossi a poco mossi.

GIOVEDI’: umide e più miti correnti occidentali interessano il medio versante tirrenico. Nubi in generale aumento a partire dalla medio-alta Toscana, progressivamente anche verso Umbria e Lazio tra pomeriggio e sera. Qualche debole pioggia sulla Toscana settentrionale e sulle coste laziali; altrove in prevalenza asciutto o al più qualche locale pioviggine. Temperature in aumento nelle minime, specie in Toscana, ancora freddo al mattino nelle valli umbre e nelle zone appenniniche del Lazio; generale netto rialzo termico in quota dal pomeriggio. Venti meridionali, in rinforzo lungo le coste, Maremma, alto Lazio e crinali appenninici. Mare da poco mosso a mosso.

Commento del previsore Lazio

Fino a mercoledì compreso tempo stabile su Toscana, Umbria e Lazio grazie ad un temporaneo promontorio anticiclonico, pur con qualche nube in arrivo dal Tirreno. Il tutto in un contesto climatico notturno freddo, con estese gelate anche in pianura fino al mattino e valori fino a -2/-5°C. Da giovedì inizieranno ad affluire correnti umide e più miti atlantiche, responsabili di maggiore nuvolosità e anche qualche debole pioggia o pioviggine, specie su medio alta Toscana e coste del Lazio, oltre che a ridosso dell’Appennino, il tutto in un contesto termico via via più mite e rialzo termico specie nei valori minimi. Nel weekend è invece atteso il passaggio di una perturbazione piuttosto incisiva, con piogge, rovesci e probabile netto calo termico domenica, quando la neve potrebbe tornare a quote collinari.
(Fonte 3B Meteo)

Più informazioni su