Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Minturno, accusato di maltrattamenti: era innocente

Il giudice di Cassino ha condiviso la posizione del difensore del 50enne circa il fatto che il fatto contestato non configura il reato

Minturno – È stato assolto con la formula piena il 50enne originario di Itri, ma residente a Minturno dalle gravi accuse di maltrattamenti in famiglia e lesioni nei confronti della moglie.

Il pronunciamento è arrivato dal giudice monocratico del tribunale di Cassino, la dottoressa Martina Di Fonzo.

Il 50enne era stato colpito dalla misura del divieto di avvicinamento a seguito di un litigio avvenuto nel mese di luglio del 2018 e anche in conseguenza del quale era scattato il procedimento che si è concluso in questi giorni davanti al giudice Di Fonzo.

L’uomo assistito all’avvocato Pasquale Di Gabriele ha dimostrato che si era trattato al massimo di un episodio isolato, seppur stigmatizzabile, avvenuto nell’estate 2018 a seguito del quale vi era stato l’applicazione della misura cautelare.

Il legale dell’indagato ha ampiamente argomentato, riuscendo a far condividere il suo punto di vista anche al magistrato, che il fatto contestato non configura i maltrattamenti in famiglia, reato quest’ultimo che presuppone una pluralità di eventi e una serialità di episodi.

A seguire, il rapporto della coppia è sensibilmente migliorato tanto che la persona offesa ha anche rimesso la querela per lesioni.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Minturno
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Minturno