Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Covid-19, disagio economico: in arrivo altri buoni spesa a Gaeta

La manovra economica finalizzata a fornire un sostegno alle famiglie in difficoltà a causa dell'emergenza sanitaria

Gaeta – Approvata in giunta una manovra economica finalizzata a fornire un sostegno alle famiglie in situazione di difficoltà economica a causa dell’emergenza sanitaria. Su proposta del Sindaco, si mobilitano ulteriori risorse disponibili, oltre a quanto già messo in campo a supporto delle famiglie in difficoltà, adottando misure integrative a quelle disposte dallo Stato e dalla Regione Lazio per il sostengo economico.

“L’emergenza sanitaria – commenta il Sindaco Cosmo Mitrano – ha travolto l’intero territorio nazionale in modo improvviso e drammatico generando pesanti ripercussioni su tutto il tessuto sociale e sul contesto socioeconomico anche della nostra città. Una depressione economica senza precedenti che come amministrazione comunale intendiamo fronteggiare adottando ulteriori misure straordinarie di potenziamento dei servizi di assistenza e sostegno alle famiglie in situazione di bisogno accentuata dalla pandemia. Con questa manovra approvata in giunta – prosegue Mitrano – abbiamo volutamente esteso la fascia Isee da 5mila a 12mila euro abbassando il tempo di residenza nel Comune che da tre anni passa ad un anno e mezzo.

Nessuno deve sentirsi abbandonato o restare indietro e pertanto proseguiamo con maggiore impegno ed attenzione un percorso avviato fin da subito per fronteggiare l’emergenza sanitaria che sta lasciando profonde ferite nel tessuto sociale. Il nostro compito – conclude Mitrano – è quello di fare il possibile per superare questo momento difficile supportando coloro che necessitano di una nostra maggiore attenzione”.

I contributi straordinari a sostegno delle famiglie in situazione di difficoltà economica consistono nell’erogazione di buoni spesa destinati ai residenti nel Comune di Gaeta da almeno 18 mesi e che abbiano una certificazione Isee da 0 a 12mila euro con priorità nell’attribuzione di questa ulteriore forma di sostegno a soggetti e/o nuclei familiari che non hanno percepito altri contributi previsti dalla normativa nell’ambito degli interventi conseguenti alle limitazioni alle attività lavorative per il contenimento della diffusione del virus Covid-19 ritenendo inoltre opportuno riconoscere, nel rispetto del principio di equità, un valore maggiore del 5% ai richiedenti che non hanno beneficiato di alcun tipo di intervento di sostegno.

“In questo delicato momento storico – aggiunge la delegata al welfare Lucia Maltempo – mettiamo in campo interventi a beneficio del territorio al fine di fronteggiare la sempre più crescente domanda di sostegno da parte di persone che vivono maggiormente un disagio sociale ed economico. Abbiamo accertato durante la scorsa primavera che le necessità delle persone erano notevolmente aumentate. Abbiamo constatato quindi che il regolamento poteva risultare un po’ stringente e pertanto, in misura straordinaria, in virtù del periodo che stiamo attraversando, si è provveduto con l’intento di essere di aiuto a più persone possibili”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Gaeta
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Gaeta