Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Civitavecchia, entra in casa e la minaccia con un coltello: in manette un 48enne

L'aggressore dovrà rispondere di violazione di domicilio aggravata ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni

Civitavecchia – Entra in casa di una donna e la aggredisce, minacciandola con un coltello. E’ successo a Civitavecchia dove, nella tarda serata di domenica 31 gennaio 2021, i carabinieri hanno arrestato un 48enne con precedenti, per i reati di violazione di domicilio aggravata ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni.

La vittima ha richiesto l’intervento dei carabinieri in quanto un uomo si era introdotto nella sua abitazione. Infatti la donna, dopo essere stata minacciata, è riuscita a rinchiudersi nel bagno e da li a richiedere l’intervento dei militari.

Nel giro di pochi minuti, i carabinieri della Stazione di Civitavecchia Principale sono intervenuti presso l’appartamento dove hanno trovato la donna in forte stato di agitazione. La stessa, dopo essere stata rassicurata, riferiva di conoscere l’uomo, affermando che si trattava dell’ex proprietario della pizzeria adiacente alla sua abitazione. A quel punto i militari hanno controllato il locale attiguo all’abitazione della donna accertando che una finestra riportava evidenti segni di effrazione. I militari dopo essere entrati all’interno del citato locale hanno trovato l’individuo che tentava di nascondersi.

La donna, successivamente visitata presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Civitavecchia, è stata giudicata affetta “da forte stato di agitazione” dovuto allo spavento.

L’aggressore è stato bloccato e accompagnato presso la Caserma di via Sangallo e, al termine degli accertamenti e sulla scorta delle dichiarazioni raccolte, è stato dichiarato in arresto e accompagnato presso il suo domicilio sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo, come disposto dall’Autorità Giudiziaria di Civitavecchia.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Civitavecchia
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Civitavecchia