Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Recovery Plan, Tidei (Iv): “Prioritario inserire la valorizzazione delle Zls”

"Ho presentato una mozione al Consiglio regionale per impegnare la Giunta ad attivarsi urgentemente sul tema delle Zone logistiche semplificate"

Regione Lazio – “Ho presentato una mozione al Consiglio regionale per impegnare la Giunta ad attivarsi urgentemente con il Governo su un tema molto delicato, quello delle Zone logistiche semplificate. Entro il 30 aprile bisognerà inviare il Recovery plan dettagliato a Bruxelles e ad oggi questo tema, strategico per lo sviluppo e la crescita dell’intero Paese, non trova spazio all’interno del piano. Bisogna necessariamente invertire rotta, pensando e realizzando un modello di sviluppo diverso”. Lo dichiara, in una nota, la presidente della commissione Attività produttive e Sviluppo economico del Consiglio regionale del Lazio Marietta Tidei (Italia Viva).

“E’ molto grave – spiega la Presidente – che nell’ultima bozza del Recovery plan si faccia riferimento alla valorizzazione del ruolo delle Zone economiche Speciali (Zes), relative alle aree portuali del Sud, ma non ci sia alcuna indicazione sulle Zls, un catalizzatore degli investimenti per gli ambiti logistico-portuali che è stato totalmente dimenticato. Eppure otto sistemi portuali delle Regioni del Centro Italia, Lazio compreso, e del Nord Italia, vale a dire la metà del totale nazionale, sono impegnati in questi mesi a strutturare le loro strategie di rilancio economico nel breve e medio periodo, proprio facendo leva su questi strumenti di accelerazione dello sviluppo e di aumento della competitività”.

“Il Lazio crede da tempo – prosegue Tidei – in una visione strategica e di sviluppo più articolata: in tal senso, nell’ambito della Blue Economy, la Giunta ha adottato recentemente un atto di indirizzo con il quale ha tracciato il percorso di rilancio per il porto di Civitavecchia e per il sistema portuale del Lazio. Un atto dove si mette al centro lo sviluppo dell’interconnessione infrastrutturale e logistica e l’integrazione con la Blue Economy nella direzione dello sviluppo e della crescita sostenibile. La stessa Regione sta lavorando all’elaborazione di un piano di sviluppo strategico per l’istituzione della Zls. Bisogna proseguire su questo percorso, traslando questa ottica su un livello nazionale. Per questo è fondamentale inserire la previsione delle Zls all’intero del Recovery plan. Oltre alla mozione, ho scritto ai presidenti delle commissione Trasporti e Finanze della Camera per accendere un faro su questa questione”.

“Mi auguro che questa sensibilità – conclude Tidei –  sia raccolta dal Governo: è fondamentale per lo sviluppo del sistema portuale e in particolar modo per il porto di Civitavecchia. Come ha messo in evidenza anche il vicepresidente regionale di Unindustria, Stefano Cenci, è fondamentale insistere nella direzione delle Zls per rafforzare una strategia che guarda allo sviluppo, al green e alla sostenibilità”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Regione Lazio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram sulle notizie dall’Italia e dal mondo