Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Da Sabaudia a Latina per spacciare cocaina: 39enne in manette

A seguito di perquisizione la Polizia ha rinvenuto 28 involucri di cellophane contenenti circa 18 grammi di stupefacente

La Polizia di Latina nella ieri sera, venerdì 5 febbraio, ha arrestato un 39enne, domiciliato a Sabaudia, perché ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina.

I poliziotti della Squadra Mobile avevano da tempo intrapreso una specifica attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti e, in tale contesto, dopo avere sorpreso degli assuntori, che avevano appena acquistato sostanza stupefacente del tipo cocaina, hanno proceduto ad immediata perquisizione nei confronti dell’uomo ritenuto essere il fornitore dello stupefacente.

All’esito della perquisizione sono stati rinvenuti 28 involucri in cellophane contenenti in totale circa 18 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina e, ad avvalorare l’attività illecita posta in essere dall’uomo, anche materiale per il confezionamento delle dosi.

L’arrestato, un volta espletate le formalità di rito, è stato portato in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Nell’ambito del medesimo servizio di contrasto allo spaccio di stupefacenti, all’esito di una ulteriore perquisizione, è stato inoltre deferito 46enne, domiciliato a Pontinia, responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di 35 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio

(Il Faro online)