Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Da Malagò un’idea per la Roma: “Il Flaminio sarebbe fantastico”

Parla in radio il Presidente del Coni e torna sul problema ‘assenza stadi di proprietà’ in Italia. Solo un Mondiale o un’Olimpiade Estiva potrebbero avverare il sogno

Roma – Un consiglio per la Roma. Un’idea che arriva dal Presidente del Coni. Giovanni Malagò pensa al recupero dello Stadio Flaminio. Era stato inserito all’interno del dossier di Roma olimpica, ma poi con la decisione del Campidoglio di bocciare la candidatura della Capitale, si era interrotto il progetto della sua ristrutturazione. Si sono susseguiti poi altri progetti, non ancora realizzati.

Se ne parla di nuovo in questo 2021, in cui si pensa anche alla rinascita del Paese. Malagò ha dichiarato a Rairadio2: “Il Flaminio? Deve essere recuperato. È uno stadio fantastico, non so cosa pensano i nuovi proprietari della Roma ma credo che sarebbe fantastico per essere qualcosa di diverso rispetto allo stadio di una squadra di Serie A“. Potrebbe essere un impianto utilizzabile dalla squadra giallorossa. Un impianto già esistente, a costo zero da questo punto di vista, da sistemare e far rinascere comunque completamente.

L’Italia è l’unico Paese in Europa in cui solo poche squadre  di Serie  A hanno lo stadio di proprietà. Un grave problema questo, che va a pesare sui ricavi dei bilanci. Ma anche tante perdite, dove si potrebbero creare settori di business  interessanti. Si guarda allora continuamente ai diritti televisivi e guadagni originati dal broacasting. La Juventus, l’Atalanta, il Sassuolo e l’Udinese  ad esempio hanno lo stadio di proprietà. Ma non basta. Ci sarebbe da investire ingenti  capitali per tirare  su  verso il cielo impianti in tutta Italia. E Malagò è convinto che  solo in un modo potrebbe essere possibile: “Il problema degli stadi lo risolviamo solo se facciamo una Olimpiade estiva o un Campionato del Mondo e un Europeo di  calcio. Bisogna avere una obbligatorietà temporale per rispettare in questo modo i contratti“, ha aggiunto il Presidente del Coni.

(Il Faro online)