Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Da Fiumicino a Ostia per spacciare cocaina

I carabinieri hanno arrestato il 43enne che custodiva 20 grammi di polvere bianca e denunciato un 39enne di Ostia

Ostia – Nell’ambito dell’attività di contrasto al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, i Carabinieri di Ostia hanno arrestato un 43enne di Fiumicino e denunciato a piede libero un 39enne romano per detenzione ai fini di spaccio di cocaina.

I Carabinieri hanno proceduto al monitoraggio dell’abitazione di un sospetto pusher, in zona Ostia Antica, notando un uomo entrare in casa sua e uscirne dopo pochi minuti per poi allontanarsi a bordo di un’autovettura.

I militari, senza farsi notare, hanno pedinato l’autista fino a un’abitazione di Fiumicino, dove lo hanno bloccato e perquisito. I Carabinieri hanno così rinvenuto 3 sacchetti di plastica, all’interno dei quali vi erano 79 involucri termosaldati contenenti complessivamente circa 20 grammi di cocaina ed alcuni fogli manoscritti con nominativi e cifre, presumibilmente riconducibili ai clienti del pusher. Il fermato, un 43enne con precedenti, è stato arrestato e ristretto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

A questo punto, i Carabinieri sono tornati ad Ostia Antica, dove hanno perquisito l’abitazione dalla quale si era allontanato il 43enne, sorprendendo il 39enne, anche lui già noto alle forze dell’ordine, in possesso di quasi 20 grammi di hashish e la somma contante di 270 euro, ritenuta provento dell’illecita attività di spaccio.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.


(Il Faro online)