Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Il concorso Olio delle colline di Minturno “premia” 7 olivicoltori locali

I vincitori parteciperanno alla selezione provinciale

Minturno – E’ stata una cerimonia di premiazione suggestiva, quella che si è tenuta qualche giorno fa nella sala consiliare “Severino Del Balzo” nel Palazzo comunale di Minturno, per la IV edizione del concorso “Olio delle colline a Minturno”. Un’occasione per premiare i sette oli più pregiati del territorio minturnese che hanno così acquisito il diritto a prendere parte alle selezioni successive, quelle provinciali.

A rendere l’evento tanto coinvolgente sono state le finalità con cui è stato concepito, l’interesse e il senso di appartenenza a un territorio capace di dare risposte anche in settori diversi da quelli più evidenti. Grande la soddisfazione dei promotori dell’iniziativa, degli amministratori comunali e anche degli olivicoltori che hanno conquistato un primato importante per qualità, caratteristiche e anche per la passione e l’impegno dimostrato nella produzione dell’olio di oliva extravergine che in questa edizione ha raggiunto livelli di eccellenza.

A confermare il suo primato, riconosciuto anche in precedenti edizioni, è stato Filippo Papa, che ha i suoi oliveti di cultivar “itrana” nell’area di Santa Maria Infante. Un riconoscimento è andato anche agli altri sei finalisti, Vincenza Pensiero, Filomena D’Aprano, Nicola Rotelli, Giuseppe Pensiero, Virgilio treglia e Bruno Carlo.

Tangibile l’entusiasmo espresso dal sindaco Gerardo Stefanelli che ha sottolineato: “L’importanza che questo settore dell’economia locale ricopre per il territorio e per lo sviluppo di Minturno contando 400 produttori, 270 ettari coltivati a oliveti, 50mila piante, 6mila quintali di olive prodotte e 110mila litri di olio. Risultati che danno ulteriore conferma delle caratteristiche del nostro territorio e delle molteplici qualità e risorse che offre”.

Ad animare questa IV edizione è stata sicuramente il profondo coinvolgimento dell’assessore Elisa Venturo che, spalla a spalla con il geometra Maurizio Fiore – dipendente comunale e grande sostenitore dell’iniziativa – ha curato i dettagli dell’evento svolgendo le funzioni di padrona di casa ed evidenziando: “La necessità che venga profuso l’adeguato impegno anche da parte delle amministrazioni locali per sostenere e tutelare i produttori locali”.

A fornire dettagli in merito ai risultati conseguiti da Minturno e dai suoi olivicoltori è stato il presidente della Capol, Luigi Centauri, il quale ha rimarcato: “La crescita qualitativa dell’olio prodotto nella cittadina che al IV anno di partecipazione ha avuto la capacità di arrivare a conquistare il diritto ad accedere al concorso provinciale in un periodo non facile. E’ evidente – ha dichiarato – la diminuzione della produzione, ma si tratta di un effetto del maltempo contro il quale è difficile intervenire. E’ importante, in questo momento, sostenere i coltivatori perché non abbandonino i loro oliveti”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Minturno
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Minturno