Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

L’Italjudo in Israele nel Grand Slam: su aerei privati per i protocolli anti Covid

Viaggio sicuro in bolla per gli atleti partecipanti fino a Tel Aviv. 15 azzurri sul tatami. Da questa sera le gare

Tel Aviv – Il Grand Slam di judo a Tel Aviv, mediante aerei privati tutti per i judoka. L’idea è quella di un Paese come Israele, che vuole altamente tutelare la salute della popolazione, dopo aver vaccinato i cittadini ampiamente. E lo fa in collaborazione con la Federazione israeliana di judo.

Anche gli azzurri sono saliti sull’aereo a loro riservato e lo hanno condiviso tra scali e scambi con gli atleti degli altri paesi partecipanti al torneo. La competizione di judo inizia nella giornata di oggi con grande speranza di podio per la Nazionale Italiana.

Sono 15 i judoka impegnati sul tatami di Tel Aviv, con assenze pesanti come quella di Odette Giuffrida e Manuel Lombardo, fermi per infortunio. Gli altri azzurri, guidati dal campione olimpico Fabio Basile, non vedono l’ora di scendere in gara per dimostrare il proprio valore tecnico.

Di seguito la squadra italiana nello Slam: Assunta Scutto, Francesca Giorda (48), Veronica Toniolo, Silvia Pellitteri (57), Nadia Simeoli (63), Alice Bellandi (70), Giorgia Stangherlin (78), Angelo Pantano (60), Mattia Miceli (66), Fabio Basile, Giovanni Esposito (73), Kenny Komi Bedel, Antonio Esposito (81), Nicholas Mungai (90), Sylvain Lorenzo Agro (+100), tecnici: Francesco Bruyere, Luca Poeta, Raffaele Toniolo, Covid-manager: Alessandro Comi, medico: Stefano Bonagura, fisioterapista: Giuseppe Faraso.

Le gare saranno trasmesse in diretta su Sky Sport Arena (canale 204) dalle 16 alle 18.30 di giovedì e venerdì, con il commento di Ivano Pasqualino con Ylenia Scapin, sabato stesso orario ma con Emanuele Di Feliciantonio.

(foto@fijlkam)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport