Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Covid-19, Unità di crisi Lazio: “Vaccinazioni già iniziate per le persone estremamente vulnerabili”

Il Piano del Lazio è pienamente coerente con le indicazioni nazionali ed è stato sottoposto al vaglio del CTS nazionale

Più informazioni su

Regione Lazio – “Le vaccinazioni rivolte alle persone estremamente vulnerabili come individuate dalla circolare del Ministero della Salute sono già state avviate a partire dai dializzati e trapiantati. Il Piano del Lazio è pienamente coerente con le indicazioni nazionali ed è stato sottoposto al vaglio del CTS nazionale.

Sono stati individuati i soggetti estremamente vulnerabili secondo i criteri di selezione nazionali attraverso sia i codici esenzione, sia i codici SIO, che i registri di patologia. E’ stata data indicazione a tutte le Asl, le Aziende ospedaliere, policlinici universitari ospedalieri e IRCCS già il 20 febbraio con nota della Direzione Salute regionale di avviare tutte le attività vaccinali in modo coerente con le altre vaccinazioni già in corso.

Non vi è dunque alcuna sovrapposizione con le fasce di età poiché le categorie che rientrano nelle ‘estremamente vulnerabili’ sono sottoposte a vaccinazione per SARS-Cov 2 con farmaci ad mRNA (Pfizer o Moderna). Per altro già nel Piano regionale pubblicato sul BUR il 16 febbraio 2021 n° 15 supplemento 2 è chiaramente indicato che ‘saranno altresì utilizzati da subito tutti i contesti di assistenza per intercettare e sottoporre a vaccinazione i soggetti aventi diritto indicati nell’allegato 3 della circolare del Ministero della Salute del 9 febbraio 2021′”. – Lo comunica l’Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio.
Il Faro online – Clicca qui per leggere le notizie della Regione Lazio.

Più informazioni su