Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Bollettino positivi, Severini: “Dopo 7 mesi vengono suddivisi per località. Meglio tardi che mai”

Il Capogruppo: "La cosa curiosa è che questa stessa metodologia proposta da me, era stata bocciata perché ritenuta in contrasto con il rispetto della privacy"

Fiumicino – “A distanza di 7 mesi, apprendiamo dai recenti bollettini Covid, che il Sindaco ha finalmente deciso di comunicare i numeri dei positivi nel territorio di Fiumicino suddividendoli per località. La cosa curiosa è che mesi fa, questa stessa metodologia proposta da me, era stata bocciata perché ritenuta in contrasto con il rispetto della privacy”. A dichiararlo, in una nota stampa, è Roberto Severini, capogruppo della lista civica Crescere Insieme.

“Nessuno aveva chiesto di sapere nomi e cognomi dei positivi – prosegue il Capogruppo – , ma una semplice distinzione per zone al fine di  fornire un quadro numerico più chiaro ed aumentare il livello di attenzione della cittadinanza.

Più cautela è proprio quello che sta richiedendo il Sindaco fornendo, solo adesso, i dati suddivisi. Meglio tardi che mai. Eppure, il messaggio che si palesa con queste scelte operative è sempre lo stesso: se una proposta viene dall’opposizione, non viene nemmeno presa in considerazione, ma viene scartata a priori senza essere valutata”.

“Considerando che il Sindaco continua ad appellarsi alla cittadinanza affinché si presti attenzione, – conclude Severini – auspichiamo che lui stesso ci riferisca, almeno, come intenda agire per contrastare la nuova variante inglese che sembra si stia diffondendo anche nel nostro territorio. L’emergenza non è finita ed è ora che la politica ragioni anche su questa nuova preoccupante piega che sta prendendo la situazione”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino