Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Acilia, droga e armi al campo sportivo, Grazioli: “Dov’erano le istituzioni?”

Il referente di Azione nel X Municipio: "Chi ha controllato il rispetto dei termini della concessione e delle norme di condotta dei concessionari?"

Ostia – “Un luogo che dovrebbe essere di socializzazione e sana attività sportiva in un quartiere periferico della Capitale d’Italia diventa invece centro di attività criminali, con buona pace della serenità di bambini e genitori e della funzione educativa dello sport. Parliamo di quanto è successo ad Acilia (leggi qui)”. Così, in una nota, Giuseppe Grazioli, referente di Azione nel Municipio X.

“Ma dov’erano le istituzioni? Chi ha controllato il rispetto dei termini della concessione e delle elementari norme di condotta dei concessionari? Nessuno”, prosegue Grazioli. “Cinque anni di governo e nessun serio lavoro sulle concessioni, niente bandi, niente affidamenti, niente progetti: l’immobilismo dettato dalla mancanza di competenza gestionale di chi amministra. E intanto, l’illegalità prospera a scapito di tante volenterose e serie società e associazioni che tanto potrebbero fare per la comunità”.

“Ancora una volta si dimostra come la buona amministrazione si assicura non con i proclami ma attraverso la preparazione, l’esperienza, la capacità di gestione e il lavoro costante sul territorio. E’ ora di cambiare”, conclude l’esponente di Azione.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ostia X Municipio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ostia X Municipio