Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Fratelli d’Italia rinnova il direttivo di Ardea: costituito il nuovo gruppo dirigente

Cremonini: "L’intenzione è di proseguire nel percorso di opposizione a questa amministrazione e presentarci in modo concreto alla città"

Ardea – Fratelli d’Italia rinnova il suo direttivo di Ardea. In questi giorni, dopo un lungo confronto con le varie componenti del partito è stato costituito il nuovo gruppo dirigente che avrà ora il compito di svolgere il lavoro politico sul territorio.

“Abbiamo deciso di nominare componenti del direttivo con esperienze specifiche sulle diverse necessità di Ardea – ha detto Maurizio Cremonini, coordinatore politico di Fratelli d’Italia di Ardea – individuando figure nuove per rinnovare e rilanciare la politica ardeatina.

L’intenzione è di proseguire nel percorso di opposizione a questa amministrazione e presentarci in modo concreto alla città. L’obiettivo primario è di comporre, ora, il futuro programma elettorale. Fratelli d’Italia è un partito che sta crescendo molto a livello locale e nazionale, abbiamo creato ottime basi e siamo consapevoli di come il nuovo ruolo sia ora sempre più necessario visto che il Covid e questa amministrazione Cinquestelle hanno pugnalato la città”.

I componenti del direttivo sono: il presidente Maurizio Cremonini (delegato del settore agricoltura), Leonzia Gaina, delegata comunicazione e tesoreria, Antonella Cofano, delegata dei servizi scolastici e disabilità, Carlo Alberto Pirani, delegato al bilancio e finanze, Giovanni Ussia, delegato a sport e parchi, Alberto Montesi, delegato area urbanistica e campeggi, Alessandro Ansini, delegato al turismo, Giampiero Muzi, delegato agli appalti pubblici e ambiente, Claudio Potenti, delegato alle attività produttive, Sonia Hassam, delegata ai consorzi e servizi balneari.

“La nostra intenzione è, nell’ottica della prossima campagna elettorale, di condividere il nostro programma sia con i partiti del centrodestra sia con le liste civiche e le associazioni del territorio – aggiunge Cremonini – Le nostre porte sono aperte a un confronto con le categorie del territorio, soprattutto artigiani, industriali, commercianti, professionisti: siamo convinti che da loro passa il vero rilancio. Oggi l’intera città si sente ferita e senza il sostegno del tessuto produttivo nulla sarà possibile”.
Il Faro online –Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ardea
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ardea